CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Cronaca

Quadrelle - Sorpreso a rubare in un'abitazione: in manette un 20enne

Quadrelle - Sorpreso a rubare in un'abitazione: in manette un 20enne

Non si ferma la controffensiva posta in essere dal Comando Provinciale di Avellino per il contrasto ai reati predatori.
I Carabinieri della Compagnia di Baiano hanno posto grande attenzione alla problematica, intensificando i controlli e garantendo la massima presenza di uomini sul territorio, sia nelle ore diurne che notturne.
A finire questa volta nella rete dell’Arma, un 20enne, tratto in arresto perché ritenuto responsabile del reato di furto in abitazione.
I fatti si sono verificati nella tarda serata di ieri nel tranquillo comune di Quadrelle, dove il giovane è residente. Sfortunatamente per lui, l’azione delittuosa è stata notata da una persona che, a testimonianza dell’inestimabile valore aggiunto offerto dalla partecipazione della collettività al bene comune della sicurezza e della legalità, non ha esitato ad allertare il “112”.
Ricevuta la segnalazione, i militari in servizio alla Centrale Operativa hanno subito disposto l’invio di una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile, già impegnata in quell’area nell’ambito di un normale servizio di perlustrazione.
L’equipaggio della “Gazzella”, tempestivamente giunto sul posto, ha bloccato il giovane mentre tentava di mettere in atto un maldestro tentativo di fuga e, all’esito della perquisizione, lo hanno trovato in possesso di qualche oggetto appena rubato nonché di una modica quantità di sostanza stupefacente.
Gli immediati accertamenti hanno permesso di appurare che lo stesso, approfittando dell’assenza della proprietaria dell’immobile, dopo aver scardinato con un grosso tondino di ferro la grata e rotto il vetro della relativa finestra, si era introdotto nell’abitazione prelevando un condizionatore e vari oggetti, rinvenuti in prossimità dell’infisso, pronti per essere asportati.
Alla luce delle evidenze emerse dalla flagranza di reato, su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, il ventenne è stato tratto in arresto e, successivamente alle formalità di rito, sottoposto ai domiciliari in attesa del rito direttissimo previsto per la mattinata odierna.
A suo carico è altresì scattata la segnalazione alla Prefettura di Avellino quale assuntore di stupefacenti, ai sensi dell’articolo 75 del D.P.R. 309/90.
La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita all’avente diritto.
Si sensibilizzano i cittadini a continuare a segnalare tempestivamente al “112”, Numero Unico Europeo per le Emergenze, situazioni inconsuete nonché veicoli o persone sospette.
La controffensiva posta in essere dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino per la lotta ai reati predatori, continuerà senza sosta. Sono infatti tuttora in corso nell’intera provincia servizi di controllo straordinario del territorio. E tutto questo soprattutto per dare fiducia e tranquillità alla popolazione alla quale si richiede sempre la fondamentale collaborazione.

Condividi: