CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Attualità

Al Sud poca innovazione: classifica Smart City, performance negativa per Avellino e per tutta la Campania

Al Sud poca innovazione: classifica Smart City, performance negativa per Avellino e per tutta la Campania

Avellino città poco “smart”. A dirlo è il rapporto annuale ICityRate 2018 che offre una panoramica generale sulle smart city, anche dette “”città intelligenti , ovvero più sostenibili (sia da un punto di vista sociale che in un’ottica di protezione dell’ambiente) e innovative.

Il capoluogo irpino, infatti, si posiziona in fondo alla classifica, 95ma su 107, con un punteggio di 296,2. Situazione negativa in generale per tutta la Campania, dove Benevento si piazza al 98° posto (perdendo una posizione rispetto al 2017) seguita da Caserta(99° posto). Più in avanti, al 79° c’è Napoli seguita da Salerno 80° posizione e Avellino 95°.

La classifica è basata su 107 indicatori divisi in 15 categorie:occupazione, ricerca e innovazione, solidità economica, trasformazione digitale, energia, partecipazione civile. E ancora inclusione sociale, istruzione, attrattività turistico-culturale, rifiuti, sicurezza e legalità, mobilità sostenibile, verde urbano, suolo e territorio, acqua e aria.

A ottenere il primato è, per la quinta volta consecutiva, Milano che raggiunge nelle suddette categorie un punteggio totale di 640, 2, seguita da Firenze (621,6) e Bologna (620).

In generale il rapporto delinea una situazione negativa per tutto il meridione, confermando il divario, soprattutto digitale, fra Nord e Sud del Paese: a dominare la classifica sono, infatti, le città dell’area centro-settentrionale della penisola. Prima tra le città del Sud è Cagliari, che ottiene il 43esimo posto, guadagnando quattro posizioni rispetto al 2017. Ultima in classifica è Agrigento (225,2), preceduta da Vibo Valentia (227,6) e Caltanissetta (235,9). a cura di: Carmen Chiara Camarca -

Condividi: