CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Attualità

Avellino - Festa del 4 Novembre tra presenze istituzionali e cittadini. Consensi per Caserme Aperte

Avellino - Festa del 4 Novembre tra presenze istituzionali e cittadini. Consensi per Caserme Aperte

Si è svolta questa mattina la Festa delle Forze Armate e dell’Unità nazionale in via Matteotti ad Avellino.  Presenti le forze di Polizia, Carabinieri,  il 232° Reggimento Trasmissioni, i Vigili del Fuoco con il comandante Rosa D'Eliseo, il Medagliere dei Combattenti e dei Reduci e le Associazioni Combattentistiche e d’Arma. Fra i rappresentanti istituzionali non
sono mancati il sindaco, Vincenzo Ciampi, e il neoeletto presidente della Provincia, Domenico Biancardi. “La prima Guerra mondiale fu terribile – ha evidenziato nel suo intervento il Prefetto di Avellino  Maria Tirone  portò, però, all’ unionenazionale. Una giornata che ricorda l’Unità nazionale e che, quest’anno, coincide con il centenario dell’armistizio con l’Austria, che ha sancito la conclusione della Grande Guerra. “Una guerra – ha continuato il Prefetto - che ha coinvolto il popolo italiano. Una guerra nella quale molti morirono per scelte sbagliate anche da parte delle gerarchie militari".  Per l’occasione e stata depositata, nei pressi delMonumento dei Caduti, la corona simbolo della memoria. Per ricordare le vittime che si sono sacrificate per la nazione. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio da Roma ha ricordato la necessità di fare il possibile per non dimenticare l'orrore del passato. Ed evitare che un conflitto così cruento, fomentato dainazionalismi estremi, non si ripeta. Il Presidente ha poi lodato il ruolo fondamentale svolto dalle donne, durante la Grande Guerra. Il sindaco Ciampi ha ricordato come “Avellino celebra questa giornata e l'origine dell’Italia, con la vittoria della Grande Guerra”.  Lo schieramento dei reparti era composto dai militari del 232 Reggimento Trasmissioni di Avellino, dalla Polizia di Stato, l'Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria, Vigili del Fuoco, Corpo delle Infermiere Volontarie, Volontari del Soccorso della Croce RossaItaliana del comitato provinciale di Avellino.  Numerosa è stata anche la presenza di cittadini e bambini che hanno avuto occasione di partecipare alla importante cerimonia istituzionale.

 La cerimonia, come di consueto, è stata l’occasione per consolidare la vicinanza tra la popolazione e gli uomini e le donne delle Forze Armate.

Nell’ambito della ricorrenza odierna è stata anche programmata l’iniziativa “Caserme Aperte”, con l’apertura al pubblico, dalle ore 8:00 alle 17:00, della Caserma Nicola Litto, sede del Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino, e delle Compagnie Carabinieri di Ariano Irpino, Baiano, Mirabella Eclano e Sant’Angelo dei Lombardi.
Centinaia di persone, accolte da personale qualificato (che si è sottoposto con paziente disponibilità ad un vero e proprio fuoco incrociato di domande soprattutto per l’entusiasta curiosità dei bambini), sono state introdotte nel mondo dell’Arma dei Carabinieri visitando la Centrale Operativa, cuore pulsante dell’attività d’Istituto della Benemerita, nonché altri locali destinati alle operazioni quotidiane.
La visita ha poi dato spazio ad una mostra statica di mezzi ed equipaggiamenti in dotazione all’Arma territoriale, con l’opportunità di salire a bordo delle “Gazzelle” che si vedono quotidianamente impegnate sulle strade della provincia per garantire sicurezza e rispetto della legalità.  - A cura di Carmen Chiara Camarca - 

 

 

  • Avellino - Festa del 4 Novembre tra presenze istituzionali e cittadini. Consensi per Caserme Aperte
  • Avellino - Festa del 4 Novembre tra presenze istituzionali e cittadini. Consensi per Caserme Aperte
  • Avellino - Festa del 4 Novembre tra presenze istituzionali e cittadini. Consensi per Caserme Aperte
  • Avellino - Festa del 4 Novembre tra presenze istituzionali e cittadini. Consensi per Caserme Aperte
Condividi: