CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Attualità

Bonifica ex Isochimica - A breve il bando per il primo lotto

Bonifica ex Isochimica - A breve il bando per il primo lotto

Novità in arrivo per la bonifica dell'ex Isochimica di Borgo Ferrovia ad Avellino. Come annunciato dal sindaco Paolo Foti, nel giro di pochi giorni sarà messo a bando il primo lotto di risanamento superficiale dell'ex fabbrica della morte.
Sono due gli elementi che hanno reso possibile una decisione del genere: da un lato le buone notizie relative ai preventivi di spesa della procedura sulla gazzetta europea e dall'altro i risultati degli ultimi monitoraggi fatti dall'Arpac intorno all'area dell'Isochimica che hanno confermato l'assenza di amianto. Solo in un punto sono stati captati lievi livelli di fibre di amianto, ma al di sotto dei limiti consentiti dalla legge: "Segno che gli interventi di messa in sicurezza stanno funzionando al meglio", ha spiegato Foti.
Il risanamento superficiale, il cui primo lotto sarà messo a bando a stretto giro, è stato diviso in tre lotti funzionali: il primo si occuperà della rimozione e dello smaltimento dei 497 cubi in cemento e amianto presenti sul piazzale della fabbrica (l'intervento ha un valore di circa 3 milioni e mezzo di euro), il secondo, del valore di 2 milioni e mezzo, si occuperà della rimozione di tutti i rifiuti presenti sull'area di sedime, delle carrozze e delle strumentazioni ancora presenti nei capannoni. Il terzo lotto, invece, sarà dedicato all'abbattimento di tutti i corpi fabbrica, dunque capannoni, uffici e box per un valore di 7 milioni di euro.
Vista l'importanza dell'intervento saranno diverse le precauzioni che verranno prese. Prima di tutto potranno partecipare solo società che hanno qualifiche specifiche e di alto livello, dovranno essere regolarmente iscritte al registro ambientale e alle white list della Prefetture. In più sarà obbligatorio indicare i siti di smaltimento finale dell'amianto per evitare di perdere la tracciabilità totale dei materiali, pena l'esclusione dalla gara d'appalto.

Condividi: