CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Attualità

Caso Mancini: la scuola opta per la suddivisione in tre plessi in attesa del dissequestro

Caso Mancini: la scuola opta per la suddivisione in tre plessi in attesa del dissequestro

In attesa della riapertura della sede principale del Liceo Scientifico "Mancini" di Avellino situata a via De Concilii, il Consiglio d'Istituto opta per la suddivisione delle classi in tre sedi temporanee. Un'opzione proposta durante la riunione di ieri e che fa parte di una delle tre ipotesi presentate dalla Provincia.
La prima ad essere stata scartata è l'ipotesi di restare in 6 strutture diverse fino alla definizione della situazione del "Mancini". L'altra alternativa è quella di distribuire le classi in due sedi per almeno un anno, superando così anche l'attesa prevista per l'incidente probatorio previsto per il 12 settembre: questa ipotesi, tuttavia, non prevede garanzie sull'assegnazione futura della struttura di via De Concilii al Liceo "Mancini", né diritti di prelazione, ma soprattutto metterebbe in moto un iter molto articolato che porterebbe la sede centrale del Mancini a diventare una struttura disponibile per soddisfare eventuali esigenze di altre scuole, nel momento in cui venisse dissequestrata.
Da qui la scelta della soluzione intermedia: 3 plessi comprensivi di aule e laboratori, ma prima della firma dei membri dell'organismo scolastico per la verbalizzazione, la scuola vuole certezze in termini logistici e di sicurezza da parte della Provincia sugli edifici ospitanti interessati che sono il Provveditorato, la struttura di via Zigarelli e la succursale dell'Ipia "Amatucci" di via Ferrante.

Condividi: