CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Attualità

Ex Isochimica - Nuovi lavori di messa in sicurezza in attesa della bonifica

Ex Isochimica - Nuovi lavori di messa in sicurezza in attesa della bonifica

In attesa dell'avvio delle operazioni della grande bonifica dell'Isochimica, nell'ex fabbrica della morte vanno avanti i lavori di messa in sicurezza. Nella giornata di ieri sono stati effettuati interventi che fanno parte dell'operazione di mantenimento della vecchia messa in sicurezza sulla muraglia di cubi in cemento e amianto e sugli ingressi dei capannoni in cui venivano scoibentate le carrozze ferroviarie.
La ditta "Defiam Srl" di Serino ieri è intervenuta per ripristinare i teli di copertura dei cubi e degli ingressi ai capannoni poiché a distanza di tempo le operazioni di messa in sicurezza vanno ripetute per evitare problemi. Questa volta, invece, del telo in polietilene la ditta utilizzerà una geomembrana di solito utilizzata per le discariche che ha una resistenza maggiore agli agenti atmosferici e alle azioni umane.
Un intervento che durerà circa 20 giorni e servirà ad evitare l'eventuale ulteriore dispersione di fibre tossiche nell'aria
Intanto il Comune di Avellino ha trasmesso all'Istituto Superiore di Sanità e al Centro universitario per la previsione e prevenzione grandi rischi il progetto esecutivo per il primo lotto della bonifica dell'ex Isochimica dal valore di circa 13 milioni di euro.
La speranza è quella di arrivare entro fine anno all'approvazione del programma per la rimozione e lo smaltimento dei circa 460 cubi di cemento e amianto rimasti, così da poter iniziare i lavori mei primi mesi del nuovo anno.
Insomma nel 2018 si lavorerà sul primo lotto che richiederà circa 5 anni per essere completato. Poi si passerà ai successivi lotti funzionali che serviranno a rimuovere i rifiuti superficiali, ma anche per la bonifica, demolizione e rimozione delle strutture ancora esistenti sull'area.

Condividi: