CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Attualità

Ex Moscati - Studio di fattibilità per suddividere gli spazi: si pensa di affidarli a più enti

Ex Moscati - Studio di fattibilità per suddividere gli spazi: si pensa di affidarli a più enti

Si continua a discutere delle possibilità di riutilizzo dell'ex struttura del Moscati di Viale Italia ad Avellino. Mentre i lavori di adeguamento strutturale utili al rilascio della certificazione per il collaudo vanno avanti, si sta già procedendo ad uno studio di fattibilità per capire come poter occupare gli spazi dismessi ormai da diverso tempo.
Il direttore generale del Moscati Angelo Percopo ha sottoscritto la delibera per dare il via al terzo stato di avanzamento dei lavori per il completamento dell'adeguamento strutturale dell'immobile, in particolare della parte che si affaccia su Viale Italia e che costituisce l'ingresso principale della struttura. Si tratta di un intervento di oltre 28mila euro che vedrà entrare in azione la ditta "Rocena" di Baiano.
Intanto. il dirigente dell'Area tecnica dell'Azienda Ospedaliera "Moscati", Sergio Casarella, ha effettuato uno studio di fattibilità per capire come dividere in blocchi l'immobile. L'obiettivo sarebbe quello di suddividere gli spazi in otto blocchi da affidare ad altrettanti enti. Insomma non concedere la struttura ad un solo ente, ma a più di uno così da abbattere anche i costi di ristrutturazione funzionale, in quanto "ogni ente, una volta in possesso del proprio spazio, si accollerebbe una quota della spesa", così come spiegato da Casarella. Una spesa importante e necessaria che si aggirerebbe intorno ai 10-15 milioni di euro.
Attualmente l'ente maggiormente interessato a trasferirsi nell'ex ospedale è l'Arpac, ma non si esclude la possibilità di spostare il Tribunale gli uffici giudiziari. Per ora, tuttavia, l'unica certezza è che la Prefettura utilizzerà a breve un'area del plesso da utilizzare come archivio.

Condividi: