CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Attualità

Il Pd incontra le sezioni ma non e' tutto oro quello che luccica. La Filippelli rinuncia e aumentano gli equivoci

Il Pd incontra le sezioni ma non e' tutto oro quello che luccica. La Filippelli rinuncia e aumentano gli equivoci

Venticinque nomi in sei mesi: sono le risultanze dell'organismo regionale del Partito Democratico varato dal segretario Leo Annunziata. Ma, nonostante le esuberanze e i proclami di alcuni esponenti, e' già esploso il caso con Armida Filippelli che ha declinato l'invito ad assumere l'incarico di vicesegretario vicario. La candidata zingarettiana ha invitato il segretario regionale a rivedere l'impianto della proposta avanzata, in quanto, " la composizione della segreteria appare pletorica e poco rispondente alle esigenze di snellezza e di velocità  che un partito nuovo deve avere in questa fase della vita della Campania e del Paese" . Il vizio antico del Partito Democratico anche in questa occasione si e' confermato con lo sbilanciamento  di genere ( solo nove donne) e con il triplicarsi della segreteria che ha smentito l'intesa di fine marzo che prevedeva otto nomi. E sono molti a riflettere sul l'attuale rappresentazione, iniziando da Antonio Marciano dell'area Martina che esprime perplessità  e dubbi sul " senso distare in una segreteria che evidenzia tali limiti". E' chiaro che l'appuntamento delle prossime regionali diventa l'occasione per molti di posizionarsi in vista dell'intesa Pd - 5 Stelle. A distanza di sei/ sette. mesi dall'appuntamento con Santa Lucia sono in campo gli aficionados  di Vincenzo De Luca che intendono sottoporlo al giudizio degli elettori e i tanti ( specie del M5S)  che intendono rilanciare nomi diversi dall'esponente salernitano  ( che ha già pronte numerose liste civiche per mettersi al riparo da eventuali sgambetti del Pd nazionale..)  per fronteggiare il centrodestra campano. Tutto ruota per ora sulla stabilità del Governo  a guida Conte 2 e  sulle indicazioni per i nomi alla Presidenza con le alleanze che verranno verificate sulle convergenze dei contenuti e programmatiche. Intanto prendono piede in Campania ed in particolare in Irpinia le adesioni e gli avvicinamenti ad Italia Viva di Matteo Renzi. Basta scorrere le richieste già pervenute alla Leopolda del 18/ 20 ottobre a Firenze per comprendere il disagio di molti esponenti politici a fronte dell'appiattimento dei democratici sul Territorio . Sarà un gruppo nutrito che ha già preso contatti con il Matteo toscano e si preannunciano sorprese. Da evidenziare anche l'iniziativa del Commissario Provinciale Pd Aldo Cennamo in preparazione dell’appuntamento nelle piazze italiane dal 3 al 6 ottobre sul tema “ Il partito incontra e ascolta le persone  che ha organizzato le seguenti  riunioni di zona nei circoli del Partito irpino:

 

Martedì           24 settembre ore 18.00  alla  Federazione provinciale i circoli di Avellino;

Mercoledì     25 settembre ore 18.00 al circolo di Montoro;

Giovedì         26 settembre 0re 18.00 al circolo di Ariano Irpino;

Venerdì        27 settembre ore 18.00 al circolo di Teora;

Lunedì          30 settembre ore 18.00 al circolo di Baiano;

martedì        1 ottobre al circolo di Solofra;

Mercoledì    2  ottobre al circolo di S. Martino Valle Caudina.

 

Condividi: