CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Attualità

La "Cocchia" resta aperta: respinto il ricorso della Procura

 La

La Scuola Media "E. Cocchia" vince  la lunga battaglia per ottenere l'apertura dell'edificio. La Cassazione ha giudicato inammissibile il ricorso presentato dalla Procura di Avellino contro il dissequestro del plesso scolastico.
La decisione è stata diffusa già nella serata di ieri dagli uffici del Palazzo di Giustizia, ma i dettagli della sentenza saranno spiegati nella giornata di oggi. Un risultato importante che ha suscitato la gioia e la soddisfazione di docenti, alunni e le rispettive famiglie che tanto si sono battuti per vedere riaperta la propria scuola.
Si chiude così una vicenda lunga ed estenuante cominciata nel 2016 quando su richiesta della magistratura la "Cocchia" venne sequestrata a causa del rischio di sfondellamento dei solai. Da qui sono stati avviati dal Comune una serie di interventi per sopperire al problema presentando tre ricorsi per chiedere la riapertura della scuola. Nel giugno 2017 finalmente viene disposto il dissequestro, poi confermato a luglio dal Riesame.
In estate è poi partito il ricorso contro il dissequestro da parte della Procura che ieri è stato bocciato. In questo modo, duqnue, la "Cocchia" rimane aperta mettendo fine ad una vicenda durata più di un anno. 
Intanto l'emergenza sicurezza nelle scuole continua ad Avellino con la vicenda del "Mancini" che risulta ancora sequestrato e che domani vedrà un nuovo corteo di protesta da parte degli studenti che chiedono una nuova ridistribuzione delle classi per effettuare lezioni mattutine.

Condividi: