CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Attualità

Piano triennale dell'Asl tra assunzioni e adeguamento delle attrezzature al vaglio dei sindaci

 Piano triennale dell'Asl tra assunzioni e adeguamento delle attrezzature al vaglio dei sindaci

Asl e sindaci della provincia di Avellino si sono confrontati sul tema della sanità. Nel corso della riunione di ieri che si è tenuta presso il Comune di Avellino tra la manager dell'Asl Maria Morgante e il Comitato dei sindaci irpini, è stata esposta la programmazione sanitaria per il prossimo triennio. Si tratta di una serie di interventi riportati nel Bilancio di Previsione 2018/2020 che l'Asl approverà a breve.
Uno dei punti fondamentali sul quale si è discusso, riguarda proprio le assunzioni tra medici, infermieri e amministrativi previste nel prossimo triennio. Importante anche il piano di adeguamento antincendio dei tre ospedali di Ariano, Sant'Angelo dei Lombardi e Solofra (ricorrendo all'apposito finanziamento regionale), oltre che gli investmenti sulle attrezzature.
Per quanto riguarda la strumentazione, la Morgante ha posto attenzione soprattutto sull'intervento per la Radioterapia ad Ariano che a breve riceverà il via libera della Regione e sull'approvvigionamento dei farmaci, in particolare quelli oncologici che hanno un costo più elevato.
Il nodo assunzioni appare sicuramente quello più difficile e per i quali i sindaci si battono da diverso tempo, considerando che negli ultimi anni l'Asl ha perso 700 dipendenti. Ora con lo sblocco delle 60 nuove assunzioni, qualche piccolo passo in avanti comincia a vedersi: "Ne servirebbero molti di più, ma abbiamo già attivato alcune procedure concorsuali per nuovi cardiologi, dirigenti medici per medicina. Altri verranno attivate a breve per la direzione sanitaria e rianimazione ad Ariano e altre riguarderanno l'area tecnico-amministrativa", ha spiegato la Morgante.
Anche l'Alta Irpinia, in particolare Sant'Angelo dei L. e Bisaccia, avranno i loro benefici dalla nuova programmazione, così come spiegato dalla Morgante. Fondi verranno investiti per la Cardiologia e la Radiologia al "Criscuoli" di Sant'Angelo, mentre a Bisaccia "siamo a buon punto sulla realizzazione della Residenza sanitaria assistenziale pe disabili, la Speciale unità di accoglienza permanente (Suap) e per l'Ospedale di Comunità".
Per le tempistiche è prevista la realizzazione della maggior parte del programma nel 2018 e il restante nel 2019.
Ora si attende il giudizio del comitato dei sindaci ( Foti, Vignola, Gambacorta, Repole, Arminio )  sul bilancio preventivo economico anno 2018 e pluriennale 2018- 2020

Condividi: