CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Attualità

Rischio frane in Irpinia: allarme per 43 comuni per zone ad elevata pericolosità

Rischio frane in Irpinia: allarme per 43 comuni per zone ad elevata pericolosità

Un nuovo allarme arriva dall'Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) che ha reso noto il secondo Rapporto sul dissesto idrogeologico in Italia. Stando ai risultati dello studio, oltre il 23% del territorio irpino è a rischio frana, interessando quasi l'11% della popolazione della provincia.
I dati dell'edizione 2018 del Rapporto fornisce un quadro generale di riferimento per capire la pericolosità di frane e alluvioni su tutto il territorio nazionale e presenta gli indicatori di rischio relativi a popolazione, famiglie, edifici, imprese e beni culturali. Per questo si tratta di uno studio importante per capire come procedere per prendere le giuste precauzioni.
I risultati dell'Ispra parlano chiaro: il 23,3% dei 2806 km quadrati che costituiscono l'Irpinia è da considerare area ad elevata pericolosità da frana. 655 km quadrati che interessano ben 43 comuni della provincia di Avellino.
Si tratta della percentuale di rischio più elevata in Campania che porta Avellino a posizionarsi al primo posto, davanti a Salerno con il 22,5%, Benevento con il 17,1%, Napoli (16,8%) e Caserta (13,3%).
In questo quadro, l'Ispra ha anche aggiornato gli indicatori di rischio relativi alla popolazione, alle imprese e ai beni culturali: secondo i dati rilevati, 46.376 persone, ossia il 10,8% della popolazione residente in Irpinia, vivono in aree considerate ad alto rischio frana.
Inoltre nelle aree attenzionate dall'Ispra, insistono anche 19.373 edifici che si trovano in zone potenzialmente pericolose e che rappresentano il 13,1% del numero totale di costruzioni presenti in provincia di Avellino; mentre sono 2.448 le imprese presenti nelle aree più a rischio della provincia e che rappresentano l'8,4% del numero complessivo di imprese sul territorio.
Per quanto riguarda, invece, i beni culturali, sono 172 i siti di valenza culturale che insistono nelle zone a maggiore rischio frane.
Notizie più confonrtanti invece per quanto riguarda il rischio alluvioni: secondo l'Ispra solo lo 0,8% del territorio irpino è ad elevato rischio alluvioni, con l'1,3% che ha un indice di pericolosità media e l'1,5% considerato a basso rischio.

Condividi: