CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Cronaca

Cervinara - Truffa da 300mila euro alle Poste: un impiegato sospeso

Cervinara - Truffa da 300mila euro alle Poste: un impiegato sospeso

I Carabinieri della Stazione di Cervinara hanno scoperto una truffa ai danni di Poste Italiane per un valore superiore ai 300mila euro. I militari attraverso accurate indagini hanno scoperto che nell'Ufficio Postale di Cervinara venivano clonati titoli intestati a persone decedute. Sono state diverse le persone a cadere vittima del raggiro ordito da un gruppo di napoletani che in combutta con un dipendente della Posta di Cervinara sono riusciti a farsi cambiare dei buoni fruttiferi.
Attualmente l'impiegato di Cervinara è stato sospeso dal servizio in attesa del licenziamento.
Il sistema truffaldino ben collaudato è stato portato avanti per diverso tempo: i truffatori si recavano presso lo sportello dell'Ufficio Postale di Cervinara, solitamente durante il turno pomeridiano, dove ad attenderli c'era sempre il dipendente complice; qui i buoni venivano clonati con il nome del nuovo intestatario, mentre il numero della matrice era quello rilasciato da Poste Italiane. 
La truffa è venuta a galla ad agosto scorso quando una persona ha chiesto di cambiare un buono fruttifero; l'impiegato di turno, digitando il codice, ha scoperto che con quella stessa matrice era stato cambiato un altro buono intestato ad un'altra persona.
Per tale motivo il cliente ha deciso di sporgere denuncia ai Carabinieri che hanno avviato le indagini che sono andate avanti per diversi mesi. Al termine delle dovute verifiche è stata scoperta la talpa che aiutava i truffatori a cambiare i buoni fruttiferi illecitamente.

Condividi: