CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Cronaca

Della Pia fermato a Fisciano scambiato per un ladro e picchiato: la Polizia lo denuncia per resistenza a pubblico ufficiale

Della Pia fermato a Fisciano  scambiato per un ladro e picchiato: la Polizia  lo denuncia per resistenza a pubblico ufficiale

Brutta disavventura sul raccordo Avellino-Salerno per Tony Della Pia, candidato al collegio uninominale di Avellino per Potere al Popolo e segretario provinciale di Rifondazione Comunista. 
Della Pia stava rientrando dal lavoro quando è stato fermato a Fisciano da alcuni agenti di Polizia che nel contempo si erano messi sulle tracce del furgone guidato da Della Pia in seguito ad una denuncia di furto da parte di un cittadino. Gli agenti probabilmente ritenevano che il furgone bianco che stava transitando sul raccordo fosse proprio quello rubato, così sono riusciti a fermare Della Pia all'altezza di Fisciano. Da lì si è verificato l'episodio di violenza. Come riportato nella versione dell'avvocato difensore di Della Pia, il segretario del Prc una volta bloccato dalle pattuglie di Polizia, è stato "strattonato fuori dall'abitacolo e gettato a terra. C'era un agente che da lontano lo teneva sotto tiro con una pistola". In questo scenario, sempre come riferito dal legale, sarebbe partito il pestaggio da parte degli agenti che credevano di avere a che fare con il ladro, senza ascoltare le ragioni del politico di Potere al Popolo.
Sono volati calci e pugni che hanno mandato Della Pia al Pronto Soccorso dell'Ospedale "Curteri" di Mercato San Severino, dove gli sono stati riscontrati diversi traumi, un'ecchimosi all'occhio destro e un colpo alla mandibola che gli ha fatto cadere un dente.
Sulla vicenda la Questura  ha fatto recapitare a Della Pia una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.
Un grave episodio balzato agli onori della cronaca che molto probabilmente si trasformerà in una battaglia legale per far prevalere le ragioni di una parte e dell'altra. Intanto anche Potere al Popolo ha espresso la massima solidarietà nei confronti del proprio candidato ed ha esternato tutto il proprio rammarico per l'accaduto.

Condividi: