CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Cronaca

Donati gli organi di una donna deceduta a 36 anni: salvi sei campani

Donati gli organi di una donna deceduta a 36 anni: salvi sei campani

Saranno sei pazienti campani a ricevere gli organi prelevati la scorsa settimana presso l’Azienda Ospedaliera “Moscati” di Avellino da una donna 36enne deceduta per una emorragia cerebrale presso l’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione diretta da Giuseppe Galasso. La donna era iscritta all’Aido (Associazione Italiana per la Donazione di Organi) e aveva espresso in vita la chiara volontà di donare gli organi in caso di decesso. I familiari hanno esaudito il suo desiderio così: il cuore è stato destinato al “Monaldi” di Napoli, il fegato al “Cardarelli”, un rene alla “Federico II”, un rene al “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno e le cornee alla Banca delle Cornee del capoluogo partenopeo.
L’intervento di rimozione degli organi è stato eseguito in una delle sale operatorie del “Moscati” da chirurghi provenienti dagli ospedali campani nei quali risultavano pazienti in attesa del trapianto.
"L’eccezionalità di questo prelievo multiorgano – ha sottolineato Vincenzo Di Grezia, dirigente medico dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione dell’Azienda “Moscati” e Coordinatore Locale per i Prelievi d’Organo – consiste nel fatto che sia il donatore che i trapiantati sono campani".

Condividi: