CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Cronaca

In manette un 53enne di Serino per coltivazione e spaccio marijuana

In manette un 53enne di Serino per coltivazione e spaccio marijuana

Ancora una volta, in Irpinia, e a una serratissima distanza di analoghi casi scoperti in zone anche limitrofe, i carabinieri hanno individuato ed arrestato un serinese che aveva dato vita ad una vera e propria impresa “fai-da-te” per la produzione di marijuana. Alla coltivazione delle piante di canapa indiana, alte sino a tre metri e piantate in un angolo del proprio fondo agricolo, l’uomo faceva seguire l’essicazione della cannabis indica coltivata, il confezionamento in contenitori di cellophane trasparente, differenziati secondo il periodo ed il peso, predisponendo il tutto di certo per il consumo personale, ma non solo.
A consolidamento dei risultati operativi già fatti registrare dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino nella lotta ai tristi fenomeni della produzione, consumo e spaccio di droga in Irpinia, la Stazione dei Carabinieri di Serino ha portato a termine, nella giornata di ieri, l’ennesima importante operazione, con il sequestro di oltre 20 kg di canapa indiana e 350 grammi di marijuana già pronta, dalle cui analisi è stata stimata la verosimile produzione di circa 13.000 dosi medie singole.
L’importante operazione antidroga che ha portato a sequestrare, nella mattinata di ieri, ben 42 piante di canapa indiana è il culmine di un’intensa attività interamente condotta dai militari dell’Arma della Stazione di Serino, che aveva visto i militari dar corso a numerosi sopralluoghi ed appostamenti, anche notturni, onde poter addivenire al risultato odierno.
Un uomo, successivamente identificato in tale C.A. (classe 1958), nato e residente a Serino, è stato infatti sorpreso proprio durante la consueta attività di cura alle piante di canapa indiana, già particolarmente rigogliose ed alte sino a tre metri, messe a coltura in una parte del suo terreno, ubicato nel comune di Serino. Il suddetto C.A. è stato chiaramente ed immediatamente fermato dai militari dell’Arma che lo hanno poi tratto in arresto secondo i dettami dell’articolo 73 del D.P.R. nr. 309/1990 (Testo unico sulle sostanze stupefacenti), procedendo poi, anche grazie al preziosissimo ausilio degli agenti della Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Serino, ad una minuziosa estirpazione, con successivo sequestro penale, delle 38 piante verdi di cannabis, di misura e dimensioni comprese tra i 100 ed i 300 centimetri, e delle 4 già essiccate ed appoggiate al muro dell’abitazione.
Nel frattempo, altri militari della Sezione di Serino si sono recati ad ispezionare anche l’abitazione dell’uomo e gli altri possedimenti terrieri sparsi nell’agro del Comune di Serino, riuscendo là a scoprire e sequestrare altra droga. Nello specifico, proprio grazie a questa seconda attività, sono state scoperte ben 7 buste di cellophane trasparente,. Contenenti marijuana già essiccata per ben 350 grammi, oltre a 15 grammi di semi di canapa indiana, indispensabili per rimpiazzare le piante da essiccare, 2 bilancini di precisione e 350 euro in contanti.
A conclusione dell’operazione, il responsabile della condotta criminosa di coltivazione di sostanze stupefacenti è stato associato alla Casa Circondariale di Bellizzi Irpino in Avellino, ove dovrà permanere in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria della Procura della Repubblica e del Tribunale di Avellino.

Condividi: