CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Cronaca

Lancia il figlio di 3 mesi in un dirupo dopo aver simulato incidente

Lancia il figlio di  3 mesi in un dirupo dopo aver simulato incidente

 - FONTE AGI -

L'ipotesi dell'incidente stradale ha retto solo qualche ora, il tempo necessario ai carabinieri di stabilire che la Opel Corsa finita contro un guard raill della Statale 372 Telesina, nei pressi di Solopaca, non era lì per una manovra sbagliata o per l'effetto di un impatto con un altro veicolo. A spingerla nel dirupo è stata una donna di 34 anni che a bordo della vettura aveva lasciato il figlioletto di 3 mesi. Il piccolo forse era ancora vivo quando la madre si è calata in fondo al dirupo e lo ha colpito alla testa con un oggetto, forse un sasso o un pezzo di legno.

Per tutta la notte la donna, in un forte stato di agitazione, è stata ricoverata nell'ospedale Rummo di Benevento, piantonata dai carabinieri del comando provinciale di Benevento, che indagano sul delitto. Nei suoi confronti, il sostituto procuratore Vincenzo Toscano indaga per omicidio volontario. Non è stato facile ricostruire i fatti, sia perché la donna è sordomuta che per lo stato di alterazione psicologica.

La donna ha un compagno di 32 anni di Quadrelle, in provincia di Avellino, che domenica sera, preoccupato perché si era allontanata in auto con il figlio, aveva denunciato la scomparsa ai carabinieri della compagnia diBaiano. Probabilmente la donna era diretta verso il suo paese di origine, Campolattaro, ma qualcosa scattato nella sua mente l'ha spinta a simulare l'incidente e uccidere il figlio.

I carabinieri hanno raccolto le testimonianze di tutta la cerchia familiare della donna, per capire se alla base del gesto vi fossero problemi con il compagno o un forte stato depressivo in seguito al parto. 

Condividi: