CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Cronaca

Organizzano una trasferta a Melfi per rubare cavi di rame, nei guai tre irpini

Organizzano una trasferta a Melfi per rubare cavi di rame, nei guai tre irpini

Dovrà rispondere dell'accusa di furto aggravato in concorso N.S., 34enne residente in un comune dell’hinterland avellinese. La notte scorsa l'uomo, in compagnia di due complici, dopo aver tagliato la recinzione posta a protezione di un capannone ex sede della Mister Day nella Valle Vitalba di Atella in provincia di Melfi, si è introdotto all’interno della struttura rubando una pompa idraulica.
I rumori provocati dai ladri hanno però attirato l’attenzione della guardia giurata in servizio nell'area industriale che, resosi conto di quanto stava accadendo, ha allertato i carabinieri che giunti sul posto hanno sorpreso sul fatto il 34enne, mentre i suoi complici si sono dileguati nelle campagne circostanti.
Le successive indagini condotte dai carabinieri di Atella diretti dal luogotenente Donato Sarli, hanno permesso di identificare i due fuggitivi, anch’essi originari dell’Irpinia. Inoltre, i militari hanno accertato che i tre erano partiti dai loro paesi d’origine con l’intento di rubare cavi di rame dal capannone ormai in disuso, e che già in passato erano stati coinvolti in altri furti di rame verificatisi in zona. Al termine dell’attività investigativa, per N.S. si sono aperte le porte del carcere di Melfi, mentre gli altri due sono stati denunciati alla competente autorità giudiziaria in stato di irreperibilità, avendo fatto perdere le loro tracce.

Condividi: