CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Cronaca

Raffica di denunce, patenti ritirate , segnalazioni per droga sulle strade dell'Alta Irpinia

Raffica di denunce, patenti ritirate , segnalazioni per droga sulle strade dell'Alta Irpinia

La Compagnia dei Carabinieri di Montella impegnata nel controllo del week end appena trascorso, ha denunciato  tre persone, due patenti ritirate, quattro persone segnalate come assuntori di stupefacenti e altre quattro persone allontanate. Sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino un 30enne di Volturara Irpina e un 20enne di Montella  sorpresi dai militari alla guida delle proprie autovetture in evidente stato di alterazione psicomotoria conseguente all’abuso di alcool, accertata mediante etilometro. Ritirate le patenti di guida. Alla medesima Autorità Giudiziaria è stato denunciato anche un 55enne di Volturara Irpina che, a seguito di perquisizione domiciliare eseguita dai carabinieri della locale Stazione, veniva trovato in possesso di una ventina di cartucce per carabina, illegalmente detenute.

I Carabinieri delle stazioni di Torella dei Lombardi e Caposele  invece, hanno segnalato alla Prefettura di Avellino ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 309/90 quattro persone, di età compresa tra i 20 ed i 45 anni, che a seguito di perquisizione sono state trovate in possesso di modiche quantità di hashish e marijuana. La droga è stata sequestrata. Sono stati allontanati con Foglio di Via Obbligatorio un 32enne ed un 35enne di Napoli, oltre a un 36enne di Foggia ed un 24enne di Avellino, tutti con a carico precedenti di polizia: i primi due, già numerose volte destinatari di tale misura di prevenzione, erano intenti ad esercitare abusivamente l’attività di commercio su area pubblica senza la prescritta autorizzazione del Sindaco (veniva pertanto contestata anche una sanzione amministrativa di oltre 5mila euro e sequestrata la merce posta in vendita); invece il 36enne ed il 24enne, sorpresi a girovagare in atteggiamento sospetto a Paternopoli e Montella, opportunamente interpellati, non era in grado di fornire ai militari operanti una valida giustificazione circa la sua presenza in quei Comuni.

Condividi: