CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Cronaca

Stupro dell'Aquila - L'appello del padre della ragazza dalle telecamere di 'Chi l'ha visto?'

Stupro dell'Aquila - L'appello del padre della ragazza dalle telecamere di 'Chi l'ha visto?'

E' stata mediaticamente ribattezzata "lo stupro dell'Aquila" e questa sera la vicenda della 21enne di Tivoli ritrovata sanguinante nella neve all'uscita della discoteca 'Guernica' di Pizzoli, e del giovane militare irpino accusato di averla violentata, sarà ulteriormente sottoposta al vaglio dei media e del pubblico sulla terza rete Rai.
Il caso aprirà alle 21.10 la puntata di oggi di "Chi l'ha visto?", il programma condotto da Federica Sciarelli che tratta storie di persone scomparse ed episodi di cronaca di grande attualità. 
La trasmissione di Raitre manderà in onda un'intervista esclusiva al padre della ragazza di cui è stata diffusa un'anticipazione: "Sicuramente gli inquirenti e i carabinieri hanno messo il massimo impegno nel cercare di capire cosa sia successo. Però forse manca qualcosa, c'è qualche tassello ancora da chiarire. Se qualcuno all'interno o fuori di quel locale ha visto qualcosa che lo riferisca per accertare tutta la verità. Quello che è successo a mia figlia puo' succedere ad altre ragazze".
Parole che suonano come il disperato appello di un padre che non si dà pace e che desidera solo la verità circa quella terribile notte tra l'11 e il 12 febbraio scorso. Ma dietro questa vicenda c'è un'altra famiglia, fatta di persone normali ugualmente sconvolte nella loro lenta quotidianità. Persone che da 17 giorni si trovano assieme a quel figlio sul banco degli imputati e nell'attendere che la giustizia faccia il suo corso sentono il peso dell'inevitabile sospetto. E c'è un altro padre che ieri, dopo essersi fatto spazio tra fotografi e telecamere, ha abbracciato piangendo la moglie per tutta la durata dell'interrogatorio di garanzia e poi all'uscita dall'aula è riuscito a dire, superando inevitabili dubbi, "Francesco bello, papà ti vuole bene".
 

Condividi: