CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Dai Comuni

Avellino - Approvato il progetto di ampliamento dello Stir: comitati e amministrazioni dicono no

Avellino - Approvato il progetto di ampliamento dello Stir: comitati e amministrazioni dicono no

La conferenza dei servizi sullo Stir di Pianodardine ha dato parere positivo al progetto presentato da IrpiniAmbiente, con il solo voto contrario del Comune di Manocalzati. E' stato, dunque, approvato l'ampliamento delle attività e dell'autorizzazione ambientale dello Stir, l'impianto che si occupa della tritovagliatura dei rifiuti.
Una decisione che ha immediatamente scatenato l'ira dei comitati ambientalisti che portano avanti la propria battaglia a difesa dell'ambiente nella Valle del Sabato.
Da parte sua, tuttavia, Antonello Barretta responsabile della direzione Autorizzazioni ambientali e rifiuti della Regione Campania ha sottolineato la necessità di ammodernare un impianto tanto importante, dotandolo di biofiltri per cercare di abbattere quanto più possibile le emissioni. 
Inoltre l'amministratore di IrpiniAmbiente Nicola Boccalone ha rassicurato che non ci saranno aumenti dei quantitativi di rifiuti lavorati; anzi si verificherà addirittura una riduzione passando dalle circa 116mila tonnellate annue a 114.500. Il nuovo progetto presentato da IrpiniAmbiente e approvato in sede di conferenza dei servizi, quindi, servirà solo a stoccare i rifiuti prima di inviarli altrove e a migliorare il sistema di lavorazione "implementandolo con il trattamento di plastica, carta e cartone", ha spiegato Boccalone.
Intanto gli ambientalisti, primi tra tutti l'associazione "Salviamo la Valle del Sabato", ma anche alcuni amministratori della zona hanno espresso massima opposizione a ciò che è stato deciso, rivendicando ancora una volta la necessità di delocalizzare l'impianto di Pianodardine per preservare l'equilibrio ambientale, già troppo precario della Valle del Sabato. Una possibilità che non è stata esclusa dal presidente dell'Ato rifiuti Valentino Tropeano.

Condividi: