CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Dai Comuni

Avellino - Caos maggioranza-opposizione sulle nomine dei rappresentanti partecipate

Avellino - Caos maggioranza-opposizione sulle nomine dei rappresentanti partecipate

Nuove proteste e polemiche al Comune di Avellino in seguito alla nomina da parte del sindaco Ciampi dei propri rappresentanti nelle società a partecipazione comunale. 
I rappresentanti scelti sono: Maria Antonietta Gimelli nel Cda del Cirpu, Amedeo Guerriero nel Cda della casa di riposo "Alfonso Rubilli", Marcello Marotta nel Consorzio dell'Università di Salerno.
Nomi, in particolare quelli della Gimelli e di Guerriero, che tuttavia hanno scatenato le ire delle opposizioni, in quanto soggetti legati politicamente al primo cittadino. La Gimelli era stata candidata nella lista del M5S alle ultime elezioni comunali, mentre Guerriero è il fratello di Fabio, da poco nominato presidente dell'Ente Parco dei Monti Picentini.
Una scelta che le opposizioni fortemente avversato e criticato sulla base di alcune dichiarazioni fatte dallo stesso Ciampi: "Nulla di straordinario se non fosse che Ciampi aveva assicurato, sia in campagna elettorale che dopo, che le nomine di sua competenza non avrebbero mai avuto nulla di politico". 
"Prendiamo atto del fatto che il sindaco ancora una volta si è contraddetto. Ciampi aveva indicato la volontà di separare gli incarichi politici dai ruoli istituzionali a natura culturale", ha spiegato Luca Cipriano.
Polemiche sono state suscitate anche dal nome di Marotta al "Rubilli", al posto della Dott.ssa Rosanna Rebulla che lo scorso anno era stata indicata dall'opposizione, in quanto: "in questo modo si commettono due fatti di assoluta gravità: si elude la rappresentanza di genere e non si riconosce all'opposizione l'indirizzo politico dato", ha spiegato Dino Preziosi.

Condividi: