CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Dai Comuni

Lioni - Approvato il rendiconto del Comune, Gioino: "Ora sforzi concentrati sulle case popolari"

Lioni - Approvato il rendiconto del Comune, Gioino:

Il sindaco di Lioni Yuri Gioino, in una nota pubblicata sull'App "My Lioni", ha riportato le decisioni prese nell'ultimo consiglio comunale dello scorso 12 giugno, mettendo in evidenza gli obiettivi raggiunti, ma anche i lavori da terminare, in particolare quelli sulle case popolari che da tempo necessitano di interventi di completamento per essere consegnate alle famiglie assegnatarie.
Di seguito riportiamo il testo a firma del primo cittadino:
"Il Consiglio comunale del 12 giugno 2018 ha approvato il rendiconto di gestione determinando un disavanzo di ben 795.464,80 euro.
L’importo sarebbe stato addirittura maggiore se non ci fosse stato un avanzo di amministrazione del 2017 e se non avessimo messo in campo nei mesi scorsi una necessaria attività di accertamento sul pagamento dei tributi locali. Il disavanzo è frutto dei contenziosi degli anni precedenti e soprattutto della cancellazione di un importo consistente, iscritto in bilancio dal 2011 al 2016, relativo ai lavori per il parcheggio dell’area commerciale e Pip.
Per quel cantiere il Comune di Lioni nel 2010 ha contratto un mutuo per 1.600.000,00 euro, ma la Regione Campania non ha mai emesso il decreto definitivo di compartecipazione della Regione al pagamento del mutuo. Sarebbe bastato andare in passato a Napoli e chiedere il motivo del mancato accredito della quota mutui, come molto modestamente è stato fatto da questa Amministrazione e come è stato fatto dal sottoscritto perché è compito del sindaco vigilare e controllare per evitare di ritrovarsi nella situazione in cui siamo oggi.
Nella stessa seduta abbiamo approvato il piano di pareggio del disavanzo in tre anni, contemporaneamente con la fine di questa consiliatura, senza determinare un aumento dei tributi a carico dei cittadini. Abbiamo sempre detto che una buona amministrazione è anche quella che mette in ordine i conti e non consegna alle nuove generazioni il peso economico di scelte quantomeno discutibili.
E’ facile amministrare contraendo mutui, noi lo faremo solo se necessario. Molto piu’ difficile farlo in assenza di risorse e cercando di coprire in tempi brevi il disavanzo economico senza far ricadere il relativo peso economico sui cittadini della nostra comunità.
In due anni sono stati risolti tanti problemi e tanti si avviano verso la definizione: completamento opere pubbliche, riduzione della Tari, piano sicurezza scolastica, enfiteusi, riqualificazione urbana, nuove strutture sportive, efficientamento energetico.
Adesso gli sforzi sono concentrati per il completamento delle case popolari dove per colpe non imputabili al Comune di Lioni i lavori sono fermi da tempo, creando un grave problema per il paese, per le imprese e soprattutto per le tante famiglie in difficoltà che hanno bisogno di una abitazione. Sono in programma gare per marciapiedi e acquedotti rurali perché risulta inconcepibile che a 38 anni dal terremoto, nel 2018, manchino ancora nel nostro paese marciapiedi e le persone siano sprovviste di acqua potabile.
Ho l’onore di rappresentare un’Amministrazione che in due anni ha posto in essere il più grande parco progetti degli ultimi anni, rispondendo a reali esigenze dei cittadini di Lioni, presentando richieste di finanziamento presso Regione, Ministeri e Comunità Europea. Tanto c’è ancora da fare e per questo chiediamo ancora una volta collaborazione per risolvere insieme e meglio le problematiche cercando, insieme, di riannodare i fili di una comunità per troppi anni distante dalla vita sociale ed amministrativa del nostro Comune".
  

Condividi: