CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Dai Comuni

Lioni - Cittadinanza onoraria per Scudieri e Cantamessa: "Nulla è impossibile, il futuro si costruisce"

Lioni - Cittadinanza onoraria per Scudieri e Cantamessa:

L'ingegnere Paolo Scudieri ritorna in Alta Irpinia per ricevere la cittadinanza onoraria nel comune di Lioni, suo paese d'origine.
Già premiato con il riconoscimento " Protagonisti d'Irpinia" a Sant'Angelo dei Lombardi e Presidente di Adler Pelzer Group, Scudieri questa mattina ha ricevuto l'importante riconoscimento dal sindaco Yuri Gioino. Figura di alto rilievo e imprenditore di fama internazionale, Scudieri è leader nel comparto delle automotive, oltre che Cavaliere del Lavoro nel settore dell'industria. 
Con lui a ricevere la cittadinanza onoraria anche l'ing. Luigi Francesco Cantamessa, Direttore della Fondazione FS Italiane dal 2013, nominato Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana nel 2017 e impegnato nella riattivazione del treno storico Avellino-Lioni-Rocchetta Sant'Antonio, riaperta dopo oltre 7 anni di inattività.
Due figure importanti del mondo imprenditoriale che hanno meritato la cittadinanza onoraria per diverse ragioni. Per Paolo Scudieri la targa con la dicitura: "Per le encomiabili capacità imprenditoriali ed il profondo legame di appartenenza alla comunità di Lioni", mentre per l'Ing. Cantamessa la motivazione è stata: "Per la preziosa attività rivolta alla promozione del territorio".
Presenti oltre al sindaco Gioino, all'amministrazione comunale con il gruppo di opposizione, anche la presidente del Consiglio Rosetta D'Amelio, il presidente di Confindustria Giuseppe Bruno, il Dott. Giambattista Capasso, il parroco di Lioni Mons. Tarcisio Gambalonga, amministratori, rappresentanti  politici e delle Forze dell'Ordine, tanti cittadini e una delegazione di Fs guidata da Pietro Mitrione presidente di InLocoMotivi, l'associazione che si è sempre battuta per la riapertura della tratta ferroviaria Avellino-Lioni-Rocchetta Sant'Antonio.
"Dare questo riconoscimento onora una comunità e crea anche un legame con chi porta il nome del territorio in giro per il mondo. La giornata di oggi vuole essere di esempio per  le giovani generazioni, puntando al progresso con da un lato la tratta ferroviaria e dall'altra l'industria. In questo territorio un futuro è possibile", ha dichiarato il sindaco Yuri Gioino. 
Di rilievo l'augurio del consigliere d'opposizione Andrea Pezzella: "Il riconoscimento ai nuovi cittadini onorari crea legami indissolubili con la comunità. L'augurio è che questo legame sia preludio ad una nuova stagione di sviluppo del nostro paese".
Il consigliere Nicola Di Paolo ha invece ricordato l'importanza della ferrovia per la vita della Lioni di un tempo in quanto il passare del treno scandiva sia la vita in paese che quella di chi lavorava in campagna, ricordando poi la sorella dell'Ing. Cantamessa, Eleonora, che per amore del dovere e del suo lavoro di medico ha perso la vita soccorrendo un uomo ferito, dedicando anche a lei questo riconoscimento.
Interventi pregnanti quelli dei due cittadini onorari che hanno ringraziato l'amministrazione e l'intera comunità per tale riconoscimento.
"Si è parlato di un'Italia minore, spesso dimenticata ed è proprio quella che Ferrovie dello Stato ha attenzionato negli ultimi tempi. E' l'Italia dei piccoli comuni e delle persone perbene da cui germoglierà il seme della generazione di ventenni e trentenni che avranno il compito di portare avanti l'Italia", ha esordito Cantamessa che ha aggiunto: "A Bergamo è facile fare impresa, in Irpinia un po' meno; per questo serviranno i giovani e si dovrà puntare su di loro affinché le menti non vadano via e facciano crescere questo territorio facendo impresa". 
Poi un ricordo alle vittime del terremoto del 1980 e al legame che si creò in quell'occasione tra l'Irpinia e la famiglia Cantamessa: "In quel tragico episodio del terremoto tra i soccorritori ci fu anche un componente della mia famiglia. Il mio grazie di oggi, dunque, è il grazie di un bergamasco che è tornato 38 anni dopo in Irpinia".
Tanta commozione e applausi a cui si sono aggiunte le parole di Paolo Scudieri, figlio di questa terra in quanto nato da genitori lionesi: "A questa popolazione non manca il coraggio e la forza di affrontare una realtà sempre dura per raggiungere gli obiettivi. Queste persone mi hanno insegnato a guardare anche in una realtà sterile per trovare nuove opportunità. Onorati siamo noi di essere cittadini di questa terra. Questi luoghi credo che potranno avere un futuro maestoso soprattutto per le nuove generazioni. Nulla è impossibile, il futuro si costruisce".
"Per poter tracciare il futuro bisogna essere coesi e vedere insieme le oggettività e le priorità, se ci mettiamo a litigare si finisce che una locomotiva va avanti veloce, mentre le carrozze restano indietro. Ognuno con le proprie ideologie ha il compito di tracciare insieme il futuro per il bene della comunità. Questo futuro può essere creato in simbiosi tra tradizione e innovazione. Non è vero che i prodotti del territorio debbano rimanere qui, ma devono espandersi, uscire fuori, ma per fare questo ci vuole sinergia e capacità di fare impresa. Le opportunità sono tante", ha spiegato Scudieri che ha concluso: "Se portiamo l'innovazione, i luoghi dimenticati possano diventare il futuro. Prossimamente testeremo le auto senza conducente e con questa idea saremo teatro di azioni internazionali e attrattori di interessi internazionali. Il futuro lo costruiamo noi: ci sono le congiunzioni astrali è vero, ma le linee le tracciamo noi".
Per ringraziare la comunità lionese i due nuovi cittadini onorari hanno pensato ad un dono come segno di un legame e un'amicizia duratura. L'Ing. Scudieri donerà il leone reastaurato simbolo di Lioni, mentre l'Ing. Cantamessa una mostra fotografica degli archivi nascosti delle Ferrovie dello Stato che testimonia i tragici momenti del sisma del 1980. _ di Imma Finelli

  • Lioni - Cittadinanza onoraria per Scudieri e Cantamessa:
  • Lioni - Cittadinanza onoraria per Scudieri e Cantamessa:
  • Lioni - Cittadinanza onoraria per Scudieri e Cantamessa:
  • Lioni - Cittadinanza onoraria per Scudieri e Cantamessa:
  • Lioni - Cittadinanza onoraria per Scudieri e Cantamessa:
  • Lioni - Cittadinanza onoraria per Scudieri e Cantamessa:
  • Lioni - Cittadinanza onoraria per Scudieri e Cantamessa:
  • Lioni - Cittadinanza onoraria per Scudieri e Cantamessa:
  • Lioni - Cittadinanza onoraria per Scudieri e Cantamessa:
  • Lioni - Cittadinanza onoraria per Scudieri e Cantamessa:
  • Lioni - Cittadinanza onoraria per Scudieri e Cantamessa:
  • Lioni - Cittadinanza onoraria per Scudieri e Cantamessa:
Condividi: