CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Dai Comuni

Lioni - Prosegue senza sosta l'azione dei vigili urbani sui rifiuti abbandonati con multe e incassi per l'Ente

Lioni -  Prosegue senza sosta l'azione dei vigili urbani sui rifiuti abbandonati con multe e incassi per l'Ente

Proseguono senza sosta e con successo i controlli ambientali sul territorio di Lioni da parte del Comando della Polizia Municipale, nonostante la forte carenza di organico, per migliorare il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti e debellare gli illeciti in materia con l’individuazione dei responsabili. A seguito dei controlli effettuati alla contrada Oppido, dal personale della Polizia Municipale, guidati dal Comandante Dott. Giuseppe Aiello, in data 8 maggio 2019,  sono stati rinvenuti quantità considerevoli di rifiuti eterogenei speciali e urbani, domestici e non lasciati abbandonati sul ciglio della strada comunale nella piazzola in cui sono depositati i contenitori adibiti alla raccolta dei rifiuti differenziati di esclusivo utilizzo dei soli residenti nelle contrade rurali non serviti del servizio di raccolta  porta a porta .I rifiuti lasciati all’esterno dei contenitori fuoriuscivano dagli involucri che li contenevano  e disperdendosi  all’esterno sui campi appena coltivati potevano generare gravi conseguenze sul piano igienico sanitario soprattutto perchè potenziale bersaglio di incendi da parte di terzi . Fortunatamente il tempestivo intervento della Polizia municipale ha evitato conseguenze ben più gravi. A seguito dell’ispezione dei grossi sacchi che contenevano tali rifiuti la Polizia municipale ha individuato il soggetto responsabile dell’abbandono. Ciò è stato reso possibile grazie agli indizi ricavati dall’esame del materiale, tra cui diverse documentazioni contabili, ritenuti dagli inquirenti elementi probatori validi ai fini della contestazione di violazioni a carico del trasgressore quale proprietario e produttore dei rifiuti.  Il soggetto individuato avente sede nel Comune di Nusco, non era per altro autorizzato al conferimento dei rifiuti in ambito al territorio del Comune di Lioni, e ancor meno poteva lasciare gli stessi abbandonati su suolo pubblico all’esterno . Il trasgressore, invitato presso il Comando dei caschi bianchi è stato  identificato e Sanzionato con violazione amministrativa di euro 600,00 nonché obbligato alla rimozione e pulizia dell’area che è avvenuta ad opera di ditta specializzata con onere a carico dello stesso . IL contravventore dopo aver pagato l’itero ammontare della sanzione e adoperatosi per rimuovere i rifiuti si è scusato ed ha tenuto a precisare di non essere l’autore materiale dell’abbandono ma, di aver affidato la pulizia di alcuni suoi locali a soggetti terzi, nonostante ciò non ha potuto evitare di pagare la pesante sanzione. Rappresenta questo solo l’ultimo episodio che vede impegnata in campo ambientale, con successo, la polizia municipale di Lioni e segue , di soli pochi giorni, una precedente simile operazione  che portò all’individuazione di altri responsabili di abbandoni di rifiuti sulla strada che da Lioni conduce all’insediamento industriale di Morra De Sanctis a ridosso del Comune di Sant’Angelo dei Lombardi. Quella intrapresa dall’Amministrazione di Lioni è una vera e propria battaglia  alla lotta contro gli abbandoni reiterati e sistematici di rifiuti eterogenei  domestici e non lasciati sui cigli delle strade o buttati nelle scarpate sia da parte dei residenti che di non residenti. Tali fenomeni rendono spesso altamente degradato il  territorio con ripercussioni non solo in ambito ambientale ma quanto sulle  casse del Comune poiché i rifiuti abbandonati da terzi ignoti devono essere rimossi a cura del Comune e logicamente a spese dei contribuenti. Proprio per questo il fenomeno viene costantemente attenzionato dalla Polizia Municipale che, con persistenza, superando le carenze di personale in cui si trova, non stacca la propria attenzione dai siti “vandalizzati” dall’accumulo dei rifiuti anche utilizzando sofisticati metodi di controllo come i sistemi GPS ,  ispezione dei sacchetti e soprattutto da sistemi di  telesorveglianza mobile utilizzata sulla maggior parte del territorio rurale.  Dalle indagini condotte sul territorio di competenza, in meno di tre mesi, da parte della Polizia municipale di Lioni, coadiuvata dai volontari ed agevolata dalle numerose segnalazioni di privati cittadini sono stati individuati oltre 15 trasgressori  molti di questi non residenti in loco, elevate a loro carico altrettante violazioni amministrative con un introito di oltre 6.000 euro oltre all’obbligo di ripulire e rimuovere i rifiuti a loro carico. I controlli Continueranno senza tregua e sono state installate appositamente ulteriori telecamere mobili sui siti a rischio anche per compensare la forte carenza di organico in cui si trova attualmente il Comando della Polizia Municipale che con determinazione e persistenza continuerà i controlli su tutto il proprio territorio anche per i prossimi mesi.

Condividi: