CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Politica

Sanità - I sindaci sollecitano, Morgante evidenzia le difficoltà tecniche e amministrative, Sibilia rilancia sulla responsabilità della politica

Sanità - I sindaci sollecitano, Morgante evidenzia le difficoltà tecniche e amministrative, Sibilia rilancia sulla responsabilità della politica

  ( di Antonio Porcelli - Incontro sul futuro dell'ospedale Criscuoli convocato dal primo cittadino di Sant'Angelo dei Lombardi Marco Marandino. Al tavolo dei relatori, il Sottosegretario  Carlo Sibilia, il Direttore Generale Asl di Avellino Maria Morgante con il Direttore Sanitario Angelo Frieri. Presenti i consiglieri regionali Maurizio Petracca e Livio Petitto, l'Arcivescovo di Sant' Angelo e Conza Mons. Pasquale Cascio, il cons. provinciale Rosanna Repole i sindaci di Teora, Sant'Andrea di Conza, Lacedonia,  Conza, Calitri, Guardia Lombardi, Senerchia,  Bisaccia, Cairano, il vice sindaco di Morra De Sanctis. Incontro chiarificatore e istituzionale tra i diversi attori del Territorio altirpino che attraverso le premesse di Marandino hanno posto l'accento sull'importanza, mai come in questo momento, della terapia intensiva al Criscuoli considerando il termine dei lavori e le attrezzature acquistate anche grazie alla donazione di 70mila euro del comune, dei cittadini  e della Parrocchia di Sant'Angelo dei Lombardi. 
Marandino ha sollecitato Gianluca Festa  per la convocazione della Conferenza dei Sindaci unico organismo preposto alla programmazione sanitaria. Mons. Cascio ha richiamato i sindaci  ad una coesione tra amministratori e referenti politici per rappresentare unitariamente gli interessi del Territorio. 
Sono intervenuti, Marcello Arminio sindaco di Bisaccia che ha sollevato in un quadro generale l'importanza che può avere la riapertura del nosocomio di Bisaaccia in particolare per i paesi dell'Irpinia d'Oriente. Duro invece l'intervento di Pompeo D'Angola sindaco di Sant'Andrea di Conza nei confronti della manager Morgante dichiarandosi "arrabbiato ed offeso  per le dichiarazioni del Direttore Generale sull'indisponibilità dei medici anestesisti  a venire nelle zone interne". D'Angola prima di abbandonare la riunione con notevole disappunto ha invitato la Morgante " a trovare gli anestesisti, in quanto essendo stata nominata da un importante rappresentante istituzionale dell'Alta Irpinia non è corretto esprimere tali affermazioni. In Emilia Romagna - ha poi concluso - mancavano gli insegnanti: hanno abbassato la testa , andando a lavorare e così li hanno trovati..." E' intervenuto Stefano Farina che  si è soffermato sull'importanza della medicina del territorio, mentre Antonio Di Conza sindaco di Lacedonia ha individuato la carenza dei medici di base indisponibili ad accettare sedi disagiate creando difficoltà nell'erogazione dei servizi.
 Enrico Indelli vice sindaco di Morra ha lanciato un appello alla coesione e alla solidarietà per contrastare la recrudescenza della pandemia.
 Il neo consigliere regionale Livio Petitto ha sottolineato sia l'importanza dei servizi ospedalieri a partire dall'attivazione del servizio della terapia intensiva, sia la necessità di rafforzare il servizio della Medicina del Territorio per la prevenzione. 
Il riconfermato Maurizio Petracca ha ribadito la positività per la  Regione della fine del commissariamento della Sanità e si è soffermato sulla carenza di personale nel settore della medicina scolastica da sostenere con normative ad hoc. L'atteso intervento della manager Morgante ha nei fatti deluso le aspettative dei sindaci per  la difficoltà del reperimento del personale sanitario, in particolare gli anestesisti.  "Oggi abbiamo - ha dichiarato -  per il Criscuoli 7 anestesisti, compresi gli specializzandi, ne servono almeno sette. Abbiamo chiesto lo scorrimento delle graduatorie, in particolare della Napoli 2 Nord, ma nonostante il reparto realizzato da tre mesi, non ci sono anestesisti disponibili a venire nelle zone interne". Per noì, sebbene a malincuore, è una sconfitta l'aver creato un castello e non avere personale e vi assicuro che le stiamo provando tutte. Stesso discorso per i medici internisti e gli infermieri per guidare le unità mobili" . 
L'unica notizia che ha ridato un pizzico di ottimismo ha riguardato la " richiesta della Regione ad aumentare la disponibilità dei posti letto Covid. Si creeranno - ha dichiarato la Morgante -  6 posti di sub - intensiva  negli spazi dove era prevista la terapia intensiva in attesa di essere aperta in quanto l'unica area del Criscuoli con ingresso separato . Pertanto le Usca sul territorio passeranno a 7".
 L'intervento conclusivo del rappresentante del Governo, il sottosegretario Sibilia ha ridato fiato alle attese degli ammnistratori locali. Sibilia ha dichiarato "inaccettabile la mancanza di personale. Se da un punto di vista tecnico posso comprendere le spiegazioni del direttore generale, dal punto di vista politico non le accetto. Questa riunione appare tardiva: mi adopererò a parlare con il Capo della Protezione Civile Angelo Borrelli  per far arrivare in Irpinia e al Criscuoli alcune unità".
In sintesi, l'incontro ha evidenziato la volontà di muoversi in sintonia per il raggiungimento di livelli di assistenza sanitaria migliori e non più rinviabili nel momento attuale della recrudescenza del virus. Restano i dubbi e le perplessità sulle tante dichiarazioni di intenti che hanno caratterizzato anche la campagna elettorale . Oggi non hanno senso se non attraverso la realizzazione concreta. Meno parole, meno promesse, più confronto, più risultati per il Diritto alla Salute dei cittadini . 

  • Sanità - I sindaci sollecitano, Morgante evidenzia le difficoltà tecniche e amministrative, Sibilia rilancia sulla responsabilità della politica
  • Sanità - I sindaci sollecitano, Morgante evidenzia le difficoltà tecniche e amministrative, Sibilia rilancia sulla responsabilità della politica
  • Sanità - I sindaci sollecitano, Morgante evidenzia le difficoltà tecniche e amministrative, Sibilia rilancia sulla responsabilità della politica
  • Sanità - I sindaci sollecitano, Morgante evidenzia le difficoltà tecniche e amministrative, Sibilia rilancia sulla responsabilità della politica
  • Sanità - I sindaci sollecitano, Morgante evidenzia le difficoltà tecniche e amministrative, Sibilia rilancia sulla responsabilità della politica
  • Sanità - I sindaci sollecitano, Morgante evidenzia le difficoltà tecniche e amministrative, Sibilia rilancia sulla responsabilità della politica
  • Sanità - I sindaci sollecitano, Morgante evidenzia le difficoltà tecniche e amministrative, Sibilia rilancia sulla responsabilità della politica
  • Sanità - I sindaci sollecitano, Morgante evidenzia le difficoltà tecniche e amministrative, Sibilia rilancia sulla responsabilità della politica
  • Sanità - I sindaci sollecitano, Morgante evidenzia le difficoltà tecniche e amministrative, Sibilia rilancia sulla responsabilità della politica
  • Sanità - I sindaci sollecitano, Morgante evidenzia le difficoltà tecniche e amministrative, Sibilia rilancia sulla responsabilità della politica
  • Sanità - I sindaci sollecitano, Morgante evidenzia le difficoltà tecniche e amministrative, Sibilia rilancia sulla responsabilità della politica
  • Sanità - I sindaci sollecitano, Morgante evidenzia le difficoltà tecniche e amministrative, Sibilia rilancia sulla responsabilità della politica
Condividi: