CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Dai Comuni

Solofra- De Vita "La struttura ospedaliera Landolfi va tutelata''

Solofra- De Vita

"La struttura ospedaliera Landolfi di Solofra va tutelata. Condividendo le motivate posizioni espresse dai sindacati circa la carenza di personale, mi farò promotore di un confronto con il direttore generale dell’Asl di Avellino, Sergio Florio e con la Regione”. Lo afferma Antonio De Vita, vicesindaco di Solofra e candidato alla carica di primo cittadino della Città della Concia.
“Ho già chiesto al Consigliere regionale, Sergio Nappi, - prosegue De Vita - di intercedere presso i vertici della sanità regionale affinché valutino tutte le iniziative da mettere in campo per assicurare il prosieguo delle attività sanitarie del nosocomio solofrano”.
“E' necessario assicurare un futuro al Landolfi – sottolinea il vicesindaco - perché riveste un ruolo fondamentale per la sanità e strategico per la Valle dell'Irno. Siamo consapevoli del deficit sanitario ereditato che ha prodotto il blocco del turn over, e questo ha prodotto i disagi che sono stati sopperiti grazie alla professionalità e l’abnegazione del personale sanitario in servizio. Tuttavia, grazie al lavoro svolto in questi mesi dal commissario ad acta alla sanità, Stefano Caldoro, che ha chiesto al Governo di poter procedere a 5000 assunzioni nel comparto della sanità campana, che potrebbero rappresentare una fondamentale boccata d’ossigeno non solo per il comparto sanitario ma anche per la crescita occupazionale”.
“In questa ottica di ristrutturazione del sistema ospedaliero ci impegneremo per venire incontro alle esigenze dell'ospedale solofrano. Questo – chiude De Vita - è uno dei primi impegni che assolverò qualora i cittadini di Solofra decidano di eleggermi a Sindaco della loro città”

Condividi: