CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Enti

Air - Contestata una promozione a Preziosi: l'ex manager esautorato

Air - Contestata una promozione a Preziosi: l'ex manager esautorato

E' ufficiale. Costantino Preziosi non è più un dirigente dell'Air S.p.a. A comunicarlo l'amministratore unico Alberto De Sio con una nota inviata ai dipendenti dell'azienda.
Continua così il piano di rinnovamento dell'azienda di trasporti irpina cominciata a maggio con l'approvazione del nuovo statuto societario che eliminava la carica del direttore generale ricoperta proprio da Preziosi. Da lì è cominciato un iter che ha portato Preziosi ad essere prima retrocesso a dirigente legale e poi ad essere completamente esautorato. Un provvedimento scattato lo scorso 28 giugno e che rappresenta il culmine di un rapporto politico burrascoso tra Preziosi e la Regione Campania che va avanti ormai da 2 anni. 
Dopo la retrocessione a dirigente legale, Preziosi ha chiesto chiarimenti a De Sio che ha risposto con una lettera spiegando che si riteneva compromesso il rapporto fiduciario tra lui e l'azienda.
A partire, dunque, dal 28 giugno, le attività relative  al servizio legale e affari sindacali e anticorruzione sono passate nelle mani dello stesso De Sio. 
Alla base del licenziamento ci sarebbe la contestazione di una promozione che Preziosi avrebbe conferito nel periodo in cui era ancora manager.
Insomma si conclude così, almeno per ora, la lunga querelle tra Preziosi e la Regione Campania, anche se l'ex manager ha già annunciato a maggio di voler ricorrere ai legali, impugnando il provvedimento fin dalla sospensione. Il ricorso presentato al Tar da Preziosi, a cui si aggiunge quest'ultima mossa, ha intenti ben precisi: contestare la modifica dello statuto aziendale ed essere reintegrato nel ruolo di manager dell'Air.

Condividi: