CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Enti

Alto Calore - Assemblea dei soci per discutere del rilancio dell'ente tra difficoltà e possibili dimissioni

Alto Calore - Assemblea dei soci per discutere del rilancio dell'ente tra difficoltà e possibili dimissioni

Nuova assemblea in vista per l'Alto Calore Servizi per tentare di recuperare il recuperabile. Nella giornata di lunedì 30 luglio si riuniranno nuovamente i soci dell'Acs per decidere se approvare o meno il piano di risanamento che sarà proposto dal presidente Lello De Stefano
Nel corso della seduta verrà affrontata la delicata situazione economica in cui versa l'ente di corso Europa che è sempre più vicina al default a causa delle perdite mensili superiori ai 700mila euro che si aggiungono al disavanzo di circa 140 milioni di euro.
Il progetto di rilancio pensato da De Stefano fu annunciato già nel corso della scorsa assemblea dei sindaci il 27 aprile, durante l'approvazione del bilancio 2017, e prevede la ricapitalizzazione della partecipata, con conseguente perequazione e aggregazione, ma anche tra i 100 e 130 prepensionamenti e ricollocazione del personale attraverso un percorso di formazione.
Un programma che nell'immediato futuro conta di allegerire le spese del personale anche grazie al piano regionale sulle opere strategiche ex Casmez. Un finanziamento di circa 20 milioni per tre anni a copertura dei necessari interventi di riqualificazione su reti, adduttrici e grandi impianti. Di questo tuttavia se ne parlerà giovedì pomeriggio a Palazzo Santa Lucia, alla presenza del vice governatore Fulvio Bonavitacola.
Intanto si è cominciata a fare spazio anche l'indiscrezione secondo cui sarebbe intenzione del presidente De Stefano di tenere una conferenza stampa prima di lunedì per spiegare come si sia giunti a questa ipotesi di rilancio e forse anticipare la volontà di arrivare in assemblea dimissionario.

Condividi: