CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Enti

Alto Calore - Dimissioni per De Stefano: soci chiamati a scegliere i nuovi vertici

Alto Calore - Dimissioni per De Stefano: soci chiamati a scegliere i nuovi vertici

Quella che poteva essere soltanto un'ipotesi è diventata certezza: il presidente dell'Alto Calore Servizi Lello De Stefano alla prossima assemblea dei soci si presenterà da dimissionario. Infatti nella giornata di venerdì terrà una conferenza stampa per spiegare la sua scelta, evidenziando anche tutto il percorso fatto all'interno dell'Acs.
Lunedì, dunque, ai soci non toccherà soltanto esprimersi sul piano di rilancio pensato da De Stefano per l'ente di corso Europa, ma dovranno anche eleggere il nuovo cda dell'azienda a partire proprio dalla carica di presidente.
Una situazione, in un certo senso già annunciata lo scorso aprile quando De Stefano manifestò l'intenzione di concludere il suo mandato con la presentazione del piano di ristrutturazione e riorganizzazione aziendale. Ora il piano c'è e le dimissioni, dunque, sono arrivate di conseguenza con un anno di anticipo rispetto alla naturale scadenza del mandato.
Il programma di rilancio pensato dal presidente dell'Acs, insieme agli investimenti della Regione Campania sulle opere idriche strategiche e l'attenta preparazione di un massiccio piano di prepensionamenti e ricollocazioni, ha l'obiettivo di salvare l'Alto Calore dal default e garantire la continuità occupazionale al personale.
Per quanto riguarda, invece, la questione dell'elezione dei nuovi vertici aziendali, toccherà ai soci sindaci di scegliere il successore di De Stefano. I soci hanno la possibilità di puntare su un amministratore unico, meno costoso di un cda a tre; in caso contrario dovranno motivare la scelta e inviare la pratica alla Corte dei Conti.
Nel caso in cui non ci sarà una maggioranza tale da procedere alla scelta del nuovo vertice dell'Acs, in via temporanea, l'incarico sarà assunto così come previsto dal regolamento, dal presidente del Collegio dei Revisori dei Conti Michelangelo Ciarcia.

Condividi: