CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Enti

Alto Calore, dura denuncia dei sindacati di categoria su presunti sprechi ed errori

Alto Calore, dura denuncia dei sindacati di categoria su presunti sprechi ed errori

Ancora nell’occhio del ciclone l’Acs e la nuova amministrazione che da un paio di mesi sta gestendo la società di Corso Europa. L’allarme è stato  lanciato dai sindacati che si sono detti preoccupati della mancanza di comunicazione con i rappresentanti dei lavoratori ” La situazione di disagio e confusione – è scritto nella nota del sindacato - che i lavoratori vivono quotidianamente è arrivata ad un punto di non ritorno. Forti sono le loro preoccupazioni per come l’Amministrazione sta gestendo l’ACS”. I ritardi "sull’affidamento del servizio idrico integrato , gli straordinari che non vengono pagati agli impiegati, sprechi relativi agli studi privati che tolgono spazio ai lavoratori" sono  i punti cardine intorno al quale si sta alzando la polemica. Duri i toni usati "Si deve pensare, a questo punto, che qualcuno ha la certezza dell’affidamento del servizio , oppure si vuole il privato, giustificandolo per ragioni economiche, dopo aver prosciugato tutti i conti, per fini politici, come risulta nei fatti". Accuse pesanti anche quando si legge di “promozioni continue che vengono effettuate e quasi tutte di riferimento politico” e ad assunzioni di "personale con contratto ad Agenzia Interinale". Dubbi anche sul futuro della sede poiché come segnalano i sindacati  “un consigliere sarebbe intenzionato a vendere l’immobile di C.so Europa e successivamente costruire sul suolo della sede di Mercogliano dopo aver comandato ad imprese innumerevoli lavori con notevole dispendio economico". Per questo motivo, le Organizzazioni sindacali hanno chiesto un urgente incontro con il Presidente Franco D'Ercole. Nel mirino anche il vicepresidente Abate per il "caso" Montemiletto.

Condividi: