CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Enti

Inaugurazione Anno giudiziario, la Corte dei Conti accusa le spese leggere in consiglio regionale

Inaugurazione Anno giudiziario, la Corte dei Conti accusa le spese leggere in consiglio regionale

" Non c'è stata una correlazione tra la spesa e la finalità istituzionale, si riscontrano spese per le più varie necessità della vita che però non rientrano nelle spese istituzionali dei gruppi consiliari". Così' Michael Sciascia, presidente della Corte dei Conti della Campania, a margine dell'inaugurazione dell'anno giudiziario 2017 a Napoli.
“Negli ultimi anni i consiglieri regionali sono stati leggeri nelle spese. Usavano fondi pubblici per andare al bar o al ristorante, per comprare Pc personali”.  La Corte ha accertato uno spreco di 1,6 milioni nell’ambito dell’inchiesta Rimborsopoli che ha riguardato la precedente consiliatura. Per il presidente della Corte dei conti, il problema riguarda in particolare l’immagine dell’istituzione. Oltre al fatto che la cifra possa essere consistente o meno – sottolinea – il problema e’ sul piano etico. I nostri processi sono arrivati a conclusione con sentenze che hanno accertato responsabilita’ e difetti di rendicontazione.  L'uomo comune è così assoggettato a tassazione che alla fine si sente violato. Sono pochi i consiglieri regionali che si sono resi protagonisti di questo ma con un pelo alla volta si fa il pennello" 

Condividi: