CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Enti

Lavoratori forestali: stato di agitazione contro i ritardi della Regione

Lavoratori forestali: stato di agitazione contro i ritardi della Regione

Le segreterie regionali del sindacato arrivano a Palazzo Santa Lucia. Sul tavolo la questione che interessa circa 1250 lavoratori forestali irpini. I segretari regionali di Flai, Cgil, Fai Cisl e Uila Uil, Brancaccio, Santese e Rivetti dichiarano che i tempi delle procedure per l'operazione di accredito si allungano rispetto a quanto comunicato dall'assessorato regionale nelle precedenti riunioni. Inoltre criticano la poca chiarezza e la poca celerità usate nel confronto sulla riforma della legge 11.
Ulteriori note negative, queste,  per i lavoratori forestali che vivono già una situazione difficile e complicata: si registrano 80 milioni di euro circa, che però non bastano per pagare gli stipendi dei lavoratori fino al prossimo 31 dicembre; nemmeno gli 800 interventi sugli incendi scoppiati fino ad ora questa estate, basterebbero per salvare i 500 posti di lavoro regionali.  Le organizzazioni ritengono "insufficienti le risorse complessive per la realizzazione dei piani annuali del 2011". Il Sindacato dichiara stato di agitazione e rende noto un calendario dei presidi giornalieri dei lavoratori forestali delle Comunità Montane, delle Province  e degli STAPF.

Condividi: