CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Enti

Ospedale Moscati - Approvato il progetto per accorciare i tempi delle liste d'attesa

Ospedale Moscati - Approvato il progetto per accorciare i tempi delle liste d'attesa

La visita del Governatore De Luca all'Ospedale Moscati di Avellino ha prodotto per ora i suoi effetti, portando i vertici aziendali a voler dare una svolta al sistema sanitario del nosocomio avellinese. I vertici dell'Azienda Ospedaliera e l'Asl di Avellino hanno deciso di mettere in campo due progetti per ridurre i tempi delle liste d'attesa. 
Il manager Angelo Percopo ha dato il via libera al "Progetto aziendale per la riduzione delle liste d'attesa" del valore di 1 milione e 191mila euro, suddiviso in tre fasi e con un cronoprogramma ben preciso. Il primo step va da giugno al 31 dicembre 2018 e prevede l'attuazione di un piano straordinario per velocizzare le procedure attraverso l'incremento dell'offerta, utilizzando pricipalmente la formula dell'orario aggiuntivo del personale dipendente. L'obiettivo è quello di ridurre le code delle prenotazioni al Cup e avviare così la seconda fase, senza rallentare le prestazioni di consulenza interna finalizzate alla riduzione dei tempi medi di degenza pre-operatoria.
Il secondo step si snoderà da gennaio a maggio dell'anno prossimo, nel corso del quale sarà esteso il sistema di priorità per alcuni per alcuni tipi di esami a tutte le prestazioni diagnostiche e alle visite, ma in relazione solo al primo accesso. Per quelli successivi il progetto prevede la realizzazione di agende specifiche e sistemi di presa in carico specialistica del paziente. In base alla complessità della diagnosi il cliente viene preso in carico e potrà servirsi di accessi preferenziali che utilizzano il Cup.
L'ultima fase invece andrà da maggio a dicembre 2019 durante la quale verranno introdotte nuove modalità di presa in carico che saranno sviluppate progressivamente e che serviranno a superare il tradizionale sistema di prenotazione ed accorciare i tempi di attesa attuali che arrivano fino a 30 giorni per una visita specialistica.
Per aiutare il Moscati a raggiungere tali obiettivi, è stato affidato all'Asl di Avellino il servizio di integrazione del Cup con il sistema Recall: i pazienti che hanno prenotato visite specialistiche e di diagnostica strumentale, alcuni giorni prima dell'appuntamento, saranno contattati da un centralino telefonico automatico per confermare o disdire la visita tramite sms. Un progetto dal valore di circa 9mila euro che servirà ad evitare l'evasione dell'utenza e a garantire i livelli essenziali di assistenza.

Condividi: