CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Enti

Polo enologico: pronto il biennio di specializzazione e affidata la gara per i lavori a Viale Italia

Polo enologico: pronto il biennio di specializzazione e affidata la gara per i lavori a Viale Italia

Dal prossimo 2 ottobre comincerà il percorso del tanto atteso biennio specialistico del Corso di Laurea in Viticoltura ed Enologia di Avellino, legato alla Facoltà di Agraria di portici dell’Università “Federico II” di Napoli.
Dopo tante battaglie, in parte ancora in corso, finalmente i giovani che vorranno specializzarsi nel campo dell’enologia il prossimo 12 settembre potranno partecipare alle prove selettive del corso a Portici.
Chi riuscirà a superare il test potrà intraprendere il biennio i cui corsi inizieranno, come già detto, il prossimo 2 ottobre e che si svolgeranno nella sede attuale, almeno fino a quando non verrà completata la struttura di Viale Italia. Ritardi ed intoppi legati soprattutto alla lunga ed estenuante battaglia sulla proprietà dell’immobile di Viale Italia che ha visto scontrarsi la Provincia e l’ex Istituto Tecnico Agrario “De Sanctis”.
Nonostante le difficoltà, oggi si può finalmente dire che il Polo Enologico di Eccellenza di Avellino è arrivato ad un punto di svolta. La lunga querelle a colpi di ricorsi da parte dell’Istituto Agrario “De Sanctis” che rivendicava la proprietà dei suoli e delle strutture, è stata risolta dalla sentenza del Consiglio di Stato che ha permesso alla Provincia di portare avanti il proprio iter per l’affidamento dei lavori per la ristrutturazione e l’adeguamento dell’edificio di Viale Italia.
Nonostante il “De Sanctis” si sia opposto davanti al Tar contro il provvedimento del Comune di Avellino per la variante urbanistica per la realizzazione del centro di micro-vinificazione, il Consiglio di Stato ha dato nuovamente ragione alla Provincia e al Comune.
Non si è fatto attendere molto un nuovo ricorso che è ancora in fase di verifica, ma nel caso in il Consiglio di Stato dovesse dar ragione al “De Sanctis”, verrebbe fermata soltanto la realizzazione del centro di micro-vinificazione, mentre il resto dei lavori potrebbero comunque andare avanti.
Per ora la Provincia ha pubblicato sull’Albo Pretorio la determina dirigenziale relativa all’aggiudicazione provvisoria dei lavori. La gara d’appalto è stata vinta da un raggruppamento temporaneo di imprese composto da “Mastio Restauri Srl” di Telese Terme (Benevento), “Sieme Srl” di Napoli e “Rillo Costruzioni Srl” di Ponte (Benevento).
Adesso bisognerà attendere l’aggiudicazione definitiva da parte della Provincia per affidare ufficialmente il cantiere, in seguito alle dovute verifiche. Dal momento in cui sarà affidata definitivamente la gara, seguiranno 270 giorni di lavoro per ristrutturare gli edifici dell’area di prolungamento dell’ex Istituto Agrario di Viale Italia e della chiesa nei pressi della rotonda di Torrette di Mercogliano.
Il Polo Enologico di Eccellenza della Città di Abellinum rappresenta un importantissimo progetto per il territorio irpino e sul quale la Provincia ha voluto investire ben 8 milioni di euro. Si tratta di fondi propri di Palazzo Caracciolo derivanti dall’avanzo di amministrazione che nel 2015 il presidente Domenico Gambacorta ha deciso di destinare per i Poli Formativi Scolastici di Eccellenza: 5 progetti per un totale di 26,5 milioni di euro.
Grande soddisfazione ha espresso Luigi Frusciante, fondatore del corso di studi in Viticoltura ed Enologia: “Riuscire ad ottenere un ciclo di studi di 5 anni è stato un grandissimo risultato che ha premiato l’impegno di tutto il personale che, nonostante le mille difficoltà, ha cercato sempre di distinguersi per competenze e qualità dell’offerta. Spero che la Provincia e le altre istituzioni ci siano ancora più vicine per andare incontro ad un nuovo modello di crescita. La formazione e la ricerca sono le vere leve capaci di generare un avvenire diverso”.

Condividi: