CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Enti

Teatro Gesualdo - Si punta alla minirassegna in attesa della stagione ufficiale a settembre

Teatro Gesualdo - Si punta alla minirassegna in attesa della stagione ufficiale a settembre

L'esternalizzazione della gestione del Teatro "Carlo Gesualdo" di Avellino non ha ottenuto i riscontri sperati. L'unico ente a rispondere a rispondere al bando del Comune per la gestione biennale del Massimo cittadino è stato il Teatro Pubblico Campano. L'offerta dell'ente per ottenere l'appalto da un milione e 670mila euro verrà valutata domani, giovedì 25 gennaio, da un'apposita commissione.
La motivazione della scarsa partecipazione è da ricercare nei costi troppo alti del bando, così come spiegato da Antonio Caradonna, componente del comitato direttivo del Tpc: "Così come è stato elaborato è un appalto troppo vessatorio per il gestore a cui toccherà corrispondere un canone, farsi carico dei costi di utenza, manutenzione e personale. Non mi ha sorpreso sapere che la nostra era l'unica offerta. Anzi, è la testimonianza che non tutti sono in grado di gestire una realtà così grande come quella del teatro di Avellino".
Il problema fondamentae sul quale Caradonna si è soffermato è stato soprattutto  lo stop delle attività teatro per un anno e la decisione di giungere all'esternalizzazione della gestione: "Forse l'amministrazione è stata distratta da altre opere importanti ed ha sottovalutato il danno creato".
Il problema principale rimane comunque quello del poco tempo a disposizione che non dà la possibilità di organizzare una stagione artistica completa per l'anno in corso. L'unica soluzione palesata dal Tpc è quella di realizzare una minirassegna prima dell'estate, tenendo conto del fatto che l'aggiudicazione definitiva non avverrà prima di marzo e le compagnie teatrali lavorano fino ad aprile.
Insomma si punta ad una rassegna che possa coprire il buco primaverile prima dell'avvio della stagione tradizionale che partirà come a settembre, senza ritardi.
Per quanto riguarda il nodo delle maestranze, invece, così come spiegato da Caradonna l'intenzione è quella di richiedere i servizi proprio a coloro che negli anni hanno collaborato con il "Gesualdo", maturando una grande esperienza professionale.

Condividi: