CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Eventi

Carmine Ioanna sul podio della classifica di gradimento tra i fisarmonicisti in tour in Cile

Carmine Ioanna  sul podio della classifica di gradimento tra i fisarmonicisti in tour in Cile

Carmine Ioanna con il suo nuovissimo progetto «Around The World» insieme all’americano Nathan Lhoren, violoncello e al brasiliano Marquinho De Luz percussioni si appresta ad un mini-tour in Cile. 

E’ proprio di queste ore, inoltre, la notizia del piazzamento di Ioanna sul podio della classifica di gradimento della rivista specializzata Jazzit basata di un sondaggio tra i lettori che lo hanno collocato al terzo posto dopo Daniele Di Bonaventura e Luciano Biondini, primo tra i fisarmonicisti a tastiera.


I tre musicisti si sono conosciuti al Cirque du Soleil, lavorando insieme nel tour sudamericano dello spettacolo «Ovo» ispirato dalla vita degli insetti della foresta Amazzonica, e tra loro è subito scoccata la scintilla musicale che li ha indotti a creare questo progetto musicale dalle molte sfaccettature emozionali e stilistiche.


Il luogo del debutto è il Cile dove, infatti, Ioanna, Lhoren e De Luz suoneranno martedì 13 al Mingus Cofee di Nunoa; mercoledì 14 al Bocacalle di Providencia; giovedì 15 e venerdì 16 di nuovo a Nunoa rispettivamente al Chilepianos e al Volantin ; l’ultima data del tour è domenica 18 all’Expreso Immaginario di Penanolen, il tutto con la direzione artistica di Dayana Osorio. 


Molto forte la sinergia tra i tre musicisti, dotati ognuno di grande personalità ed esperienza, che saprà dare vita ad un progetto dotato di vocazione internazionale, ma anche di un infinito sentimento di libertà e amore per la vita. 


«L’esperienza di questi ultimi mesi con il Cirque du Soleil è stata incredibile - commenta Carmine Ioanna - qualcosa di così forte che è difficile da spiegare. Una enorme famiglia con oltre 300 persone a bordo che ha girato in Spagna, Portogallo, Brasile, Uruguay, Paraguay Argentina e Cile, ricreando, con una organizzazione perfetta, ogni volta la magia di uno spettacolo che parla di piccoli esseri,della creazione del mondo, attraverso una Love story alternata a schetch comici, momenti da vero e proprio musical e sfumature musicali estrememente intense.Il Cirque è stato anche il luogo di creazione e incontri umani e musicali come «Around the World» un progetto che è figlio del mondo, senza barriere e confini che di questi tempi tanto sentiamo parlare, in più con Nathan e Marquino abbiamo un’intesa musicale magica, che non vediamo l’ora di sperimentare sul palco in questo tour cileno,e poi in Autunno a Panama, Costarica e Guatemala.  Proporrò un repertorio di miei brani che ho cercato di cucire su misura per questa formazione e altri che ho composto durante gli ultimi mesi. A settembre torno a casa per un mese finalmente, con l’agenda già piena di impegni :sarò in giro con il mio quartetto e il duo thenø con Roy Paci per poi ripartire per la Colombia, ancora on the road». 

Condividi: