CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Eventi

Quattro rassegne più due progetti speciali per il 2020 di Zia Lidia Social Club

Quattro rassegne  più due progetti speciali per il 2020 di Zia Lidia Social Club

Questa mattina presso il Circolo della Stampa di Avellino l'associazione cinematografica Zia Lidia Social Club presieduta da Michela Mancusi ( nella foto ) nel corso di una conferenza stampa ha presentato il suo ricco programma di attività per il 2020. Ben quattro rassegne più due progetti speciali per la gioia di tutti gli appassionati.

Si parte dalla storica rassegna di dieci lungometraggi che sarà ospitata quest'anno proprio dal Circolo della Stampa sito in Corso Vittorio Emanuele in collaborazione con l’ordine dei giornalisti.

Il panorama dell'intrattenimento e, in particolare quello cinematografico, è sempre più influenzato dalle moderne piattaforme streaming che fanno a gara per proporre sempre più prodotti in anteprima. In antitesi a questo andamento culturale lo ZLSC ha deciso di dedicare la sua rassegna storica ai cosiddetti film "dimenticati".

Pellicole di registi famosi del passato che verranno riscoperte secondo la consueta formula del noto cineforum della visione condivisa e del dibattito post visione. La rassegna prende il nome dal film di Preston Sturges del 1941 che inaugurerà la serie di proiezioni il 2 febbraio, seguito da: Re per una notte di Martin Scorsese (9 febbraio), XX secolo di Howard Hawks(16 febbraio), La Voce della Luna di Federico Fellini (1 marzo) che sarà accompagnato da uno degli interpreti, l'attore Angelo Orlando, che ha avuto l'onore di lavorare sul set con il famoso regista e che avrà il piacere di condividere con il pubblico la sua magnifica esperienza. Si proseguirà poi con Norma Rae di Martin Ritt (8 marzo), Todo Modo di Elio Petri (22 marzo), Playtime di Jacques Tati (19 aprile), Dersu Uzala - Il piccolo uomo delle grandi pianure di Akira Kurosawa (26 aprile), Ro. Go. Pa. G. di Roberto Rossellini, Jean-Luc Godard Pier Paolo Pasolini e Ugo Gregoretti (10 maggio) che sarà l'occasione per omaggiare non solo ben quattro registi ma per presentare l'iniziativa del "Film sospeso". Questa nuova trovata promossa dallo ZLSC offre la possibilità ai propri associati di poter prendere in prestito gratuitamente i film omaggiati dalla ricca collezione dell'associazione. La rassegna "I dimenticati" si concluderà domenica 24 maggio con il film Anima persa di Dino Risi.

Per il 2020 le partnership con il cinema Movieplex di Mercogliano e con il cinema Partenio di Avellino si rinnovano. I due importanti cinema ospiteranno a turno altri due importanti cicli promossi dall'associazione: la Voce dell'autore e Zia Lidia al cinema. Il primo porterà in Irpinia i protagonisti della settima arte che avranno la possibilità di confrontarsi direttamente con l'attento pubblico avellinese.

Vincenzo Marra per La volta buona, Maurizio Braucci e Pietro Marcello per Martin Eden, Simone Isola per Se c’è un al di là sono fottuto, Guido Lombardi e Gaetano Di Vaio per Il ladro di giorni, Francesco Massarelli e Luisa Galdo per RiVolti al marePhaim Bhuiyan per Bangla e Nazareno Nicoletti per Giù dal vivo saranno solo alcuni degli ospiti che si succederanno nel corso di questa stagione.

"Zia Lidia al cinema" invece è la vera novità di quest'anno. Seguendo il principio cardine di portare ad Avellino film esclusi dai grandi circuiti, l'associazione, coadiuvata dagli esercenti di Movieplex e Partenio, li propone stavolta direttamente in sala a pochi mesi dalle uscite ufficiali ad un prezzo speciale per i propri soci. Al Movieplex il pubblico potrà assistere a: La famosa invasione degli orsi in Sicilia di Lorenzo MattottiEma di Pablo Larrain,Una notte di 12 anni di Alvaro BrechnerBabyteeh di Shannon Murphy. Al Partenio sarà la volta di: Opera senza autore di Florian Henckel von DonnersmarckLa vita invisibile di KarimAinouzOro verde di Cristina Gallego, Il ritratto negato di Andrzej Wajda e Grazie a Diodi François Ozon.

Per grandi e piccini si rinnova anche quest'anno la collaborazione con il Tilt di Felice Caputo che ospiterà due appuntamenti con il cinema di animazione. Il francese Dililì a Parigi di Michel Ocelot e il giapponese Tokyo Godfathers di Satoshi Kon sono le interessanti proposte di quest'anno.

La ricca programmazione proposta dall'associazione cinematografica Zialidiasocialclub si chiude con la presentazione di due progetti speciali, due cicli da tre proiezioni, che avranno luogo all'Istituto Tecnico Agrario Francesco De Sanctis, grazie alla disponibilità dedirigente scolastico Pietro Caterinicon lo scopo di avvicinare gli adolescenti al cinema, e alla Casa Circondariale di Avellino per i detenuti. Paraside di Andrej KončalovskijValzer con Bashir di Ari Folman e Noi siamo infinito Stephen Chbosky saranno le proposte dedicate agli studenti. Mentre per i detenuti sarà la volta di La La Land di Damien ChazelleL'Insulto di Ziad Doueiri e Cold War di Paweł Pawlikowski.

Infine lo ZiaLidiasocialclub presenterà la propria proposta culturale per questo diciassettesimo anno di attività direttamente al pubblico nel corso di una festa che avrà luogo domenica 12 gennaio alle ore 19.00 al Tilt di Avellino con la musica del DJ VinylGianpy. Ci saranno tante sorprese e la possibilità di sottoscrivere la tessera per questa magnifica annata di cinema.

Perché come disse Federico Fellini: "L'unico vero realista è il visionario". Proprio il regista riminese è stato fonte di ispirazione per il manifesto della rassegna di quest’anno realizzato, come da tradizione, dal maestro Giovanni Spiniello.

Condividi: