CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Incontri

"No alle classi pollaio" flash mob di avanguardia studentesca anche ad Avellino

‘No alle classi pollaio’ è questa la provocazione del flsh mob organizzato questa mattina davanti le scuole di undici citta' italiane, tra le quali anche Avellino, organizzato da Avanguardia Studentesca, il nuovo movimento degli studenti identitari, contro il sovraffollamento delle classi.
All'entrata ed all'uscita delle lezioni i militanti di AS hanno piazzato davanti le scuole dei polli nelle gabbie, volantinando ed esponendo striscioni con la scritta 'No alle classi pollaio'. L'iniziativa si e' svolta anche a Roma, Milano, Palermo, Ancona, Teramo, Caserta, Treviso, Ascoli Piceno, Piacenza, Caltanissetta. Nei prossimi giorni la manifestazione si ripetera' nelle altre citta' italiane. 'E' intollerabile - dichiara Francesco Di Giuseppe Coordinatore Nazionale di AS - che un numero cosi' alto di studenti debba studiare in ambiente non idonei. Per realizzare la scuola del merito e della qualita', per usare le stesse parole del Ministro Gelmini, e' indispensabile avere scuole degne di questo nome. Oltre al problema delle classi pollaio a rendere drammatica la situazione della scuola italiana sono anche i tagli effettuati alle ore di laboratorio. Con la carenza di fondi i nostri Istituti tecnici e professionali sono costretti a tener chiusi i laboratori, non consentendoci un adeguata preparazione al mondo del lavoro, noi che dovremmo essere la generazione del futuro vediamo sbarrate le porte del mercato. Siamo consci del momento di difficolta' che sta attraversando il nostro Paese e l'Europa intera, ma i tagli non possono essere fatti sulla scuola, sulla cultura e quindi su cio' che rappresenta il futuro dell'Italia'.

Condividi: