CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Lavoro

Avellino - Attivo unitario di CGIL,Cisl, Uil per " Una piattaforma unitaria sulla Legge di Bilancio"

Avellino - Attivo unitario di CGIL,Cisl, Uil  per

 Si terrà domani pomeriggio alle 15, presso il Viva Hotel di Avellino, l'Attivo unitario di Cgil, Cisl e Uil per «Una piattaforma unitaria sulla Legge di Bilancio». Presiedono, Mario Melchionna, segretario generale Cisl Irpinia-Sannio, e Luigi Simeone, segretario generale Uil Avellino-Benevento. Relaziona, Franco Fiordllisi, segretario generale Cgil Avellino. Intervengono, quadri e delegati di Cgil, Cisl e Uil. Conclude,Antonio Foccillo, segretario nazionale Uil.


«Era necessaria un'iniziativa unitaria di Cgil, Cisl e Uil - dice Fiordellisi - rispetto all'andamento incerto dell'attuale governo e in particolare sulla Legge di Bilancio che presenta più ombre che luci. L'esecutivo gialloverde da un lato professa di voler superare i vincoli europei, dall'altro si scontra con l'assenza di politiche serie e concrete per creare nuova occupazione e ammortizzatori sociali per tutti, soprattutto per la popolazione del Mezzogiorno. Al centro del confronto di domani, il Def e le sue criticità ma anche le vicende delle aree interne il cui abbandono e l'emigrazione non sembrano avere soluzione di continuità».

L’Attivo Unitario Cgil, Cisl e Uil che domani si svolgerà presso il Viva Hotel di Avellino, vedrà la partecipazione della Segretaria Generale della Cisl Campania Doriana Buonavita, a dimostrazione dell’attenzione che tale iniziativa suscita, oltre che sul piano locale, anche su quello nazionale e regionale.

“Sarà un momento di forte confronto, - dichiara Mario Melchionna Segretario Generale della CislIrpiniaSannio -  tra i delegati, i quadri sindacali delle tre organizzazioni ed i vertici regionali e nazionali delle stesse, per porre in risalto come manchi all’interno della Legge di Bilancio 2019 un’attenzione verso il Mezzogiorno d’Italia, verso i Giovani e verso il Lavoro. Vogliamo sottolineare ancora una volta l’importanza del Lavoro come elemento essenziale della crescita di un Paese ed in modo particolare di quelle zone disagiate come il Sud dell’Italia. Non possiamo permetterci di assistere inermi a simili scempi politici, che poco hanno a che fare con una programmazione strutturata e con una visione del Mondo capace di includere e di far crescere tutti i cittadini di una nazione. Queste alcune delle motivazioni che ci vedranno nuovamente uniti come sindacato, sia ad Avellino che nel resto d’Italia, per riportare all’attenzione del Parlamento e di questo Governo il principio che le parti sociali vogliono dialogare in modo costruttivo per programmare insieme il futuro del nostro Paese, per dare risposte concrete a milioni di anziani, giovani, donne e lavoratori, che quotidianamente chiedono risposte ai propri problemi. Questo è il nostro ruolo e continueremo ad esercitarlo sempre e comunque in ogni condizione politica e con qualsivoglia interlocutore istituzionale”.

Condividi: