CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Lavoro

Ema/Poema: La Fim -Cisl IrpiniaSannio disponibile al rientro al lavoro il 14 aprile

Ema/Poema: La Fim -Cisl IrpiniaSannio disponibile al rientro al lavoro il 14 aprile

                                                                   

La Rsu e la O.S. Territoriale della Fim-Cisl Irpiniasannio ha inviato il seguente comunicato:

 

In osservanza delle intese raggiunte in data 06.04.2020 alla presenza del Prefetto, dott.ssa Paola Spena, le Parti in quella data convenute hanno formalizzato le intese e costituito la Cabina di Regia per la gestione del Protocollo in materia di sicurezza e hanno aperto un focus sulle procedure adottate circa l’esecuzione dei test sierologici ed, insieme, abbiamo definito l’organizzazione del lavoro per il prossimo futuro.

Si è convenuto quanto segue:

1) La procedura delle indagini sierologiche si è conclusa in data odierna e ha vistocoinvolti 935 lavoratori di Ema/Poema (compresi gli addetti ai servizi, dipendenti da ditte esterne);
2) Le indiscrezioni circa la positività ai test, che erano circolare nella giornata di ieri, non sono state (né potevano essere ) né smentite né confermate dall’azienda che non ha potestà in materia. 
   Eventuali casi di positività acclarati sarebbero, infatti, divulgati attraverso i canali di comunicazione dell’Asl e/o dell’Unita di Crisi Regionale che all’occorrenza dispone il regime di quarantena fiduciaria per i contagiati;
3) Si torna al lavoro il giorno 14 aprile secondo le modalità, già comunicate al sindacato, previste per il giorno 06 aprile: circa il 50% della forza lavoro in azienda e la parte rimanente coperta da cigo o smartworking;
4) Gli spazi comuni (area ristoro/area fumatori/spogliatoi) saranno sorvegliati da una Squadra di Emergenza con il compito di garantire il rispetto delle misure in materia di sicurezza previste dal Protocollo condiviso del 14.03.2020 (in particolare il distanziamento sociale).

La Fim-Cisl esprime il suo apprezzamento per l’impegno profuso dall’azienda: in relazione altest-screening di cui ha sostenuto i costi; l’implementazione delle misure di sicurezza a tutela della salute dei lavoratori;  la gradualità della presenza dei lavoratori all’interno dello stabilimento che viene prudenzialmente assicurata, dimostrano che la cura rivolta al benessere della persona non è sempre subalterna alla logica del profitto e che il cinismo imprenditoriale non è una condizione ineludibile per essere dei manager competenti.

La Fim-Cisl attraverso le sue articolazioni presiederà alla Cabina di Regia ed al Comitato aziendale di Sorveglianza per garantire ai lavoratori la massima attenzione ed il rispetto delle normative in materia di sicurezza.

 

Condividi: