CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Lavoro

Industria Italiana Autobus - La Fiom a Bologna minaccia nuove iniziative per uscire dallo stallo

Industria Italiana Autobus - La Fiom a Bologna minaccia nuove iniziative per uscire dallo stallo

I vertici e i rappresentanti dei lavoratori dell'Industria Italiana Autobus non mollano la presa e sollecitano il Governo nazionale ad intervenire per risolvere la delicata situazione nella quale versano le fabbriche di Bologna e Flumeri.
A prendere iniziativa è stata proprio la Fiom Cgil che nella giornata di ieri si è ritrovata nello stabilimento bolognese per capire come dare una svolta alla fabbrica, immaginando addirittura un futuro che vada oltre Stefano Del Rosso con un cambio di guida per l'azienda.
I rappresentanti della Cgil dell'Emilia Romagna hanno lamentato la mancanza di capacità  imprenditoriale e autonomia finanziaria per avviare la produzione di autobus, nonostante ci siano tante commesse. Una situazione che ha stancato sindacati e lavoratori e a cui si aggiungono i continui rinvii della politica locale e nazionale che si è dimostrata incapace di prendere una posizione precisa. Per tale motivo La Fiom ha voluto far sentire la propria voce annunciando anche nuove possibili iniziative da mettere in campo nelle prossime settimane per risolvere una situazione di stallo, ma anche di paradosso.
Come spiegato dai rappresentanti bolognesi, infatti, le commesse ci sarebbero, ma l'azienda si è detta impossibilitata ad acquisire i materiali per la lavorazione degli autobus, mentre i lavoratori sono fermi oppure vengono usati per fare le pulizie.
Anche in Irpinia non va meglio perché nonostante la promessa di reintegro di 40 operai a maggio, ben 15 sono ritornati in cassa integrazione. Insomma un passo avanti e due indietro, ma sindacati e lavoratori proprio non ci stanno e minacciano nuove proteste.

Condividi: