CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Lavoro

Industria Italiana Autobus - Possibile ingresso di un fondo ministeriale nel capitale sociale

Industria Italiana Autobus - Possibile ingresso di un fondo ministeriale nel capitale sociale

Possibili novità all'orizzonte per l'Industria Italiana Autobus per quanto riguarda l'ipotesi dell'entrata di nuovi soggetti nel capitale sociale dell'industria. E' da escludere che possano essere coinvolti soggetti privati, così come confermato dal presidente Stefano Del Rosso: "Ci sono stati dei soggetti interessati ad un coinvolgimento nel progetto dell'Industria Italiana Autobus, ma non sono previsti nuovi ingressi, almeno di privati".
Se sono da escludere i privati, in compenso, sembrerebbe che il Ministero dello Sviluppo Economico stia pensando all'istituzione di un fondo ministeriale per aiutare l'azienda a portare avanti il progetto di ripresa.
C'è da ricordare, tuttavia, che Finmeccanica, che detiene parte delle quote dell'ex Irisbus, uscirà dal capitale sociale dell'azienda tra i mesi di dicembre e febbraio, alla scadnza del primo triennio di attività della IIA. Le quote, dunque potrebbero essere rilevate dai soci attuali, ma non si esclude che possa entrare in gioco proprio il fondo ministeriale, anche se con una partecipazione limitata nel tempo.
E' molto probabile, dunque, che la Tevere spa, che controlla l'Industria Italiana Autobus per l'80%, incrementi la sua quota sociale con la fuoriuscita della Finmeccanica. A controllare il soggetto industriale resterebbereo così Stefano Del Rosso e Stefano Rampini.
Intanto l'industria si sta concentrando su un altro problema, ancora più imminente, che è quello della necessità di ridurre il personale in attività per i mesi di ottobre e novembre dettata dal calo della produzione per la mancata assegnazione di gare già vinte. 

Condividi: