CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Lavoro

Industria Italiana Autobus - Possibile investitore straniero per risollevare le sorti dell'azienda

Industria Italiana Autobus - Possibile investitore straniero per risollevare le sorti dell'azienda

Novità in vista per l'Industria Italiana Autobus di Flumeri. Il sindaco di San Nicola Baronia Francesco Colella ha annunciato che ci sarebbe un investitore straniero disponibile ad affiancare Stefano Del Rosso nella gestione dell'azienda irpina specializzata nella produzione di autobus.
Dell'argomento se ne è parlato durante una riunione avvenuta sabato a Flumeri tra amministratori, sindacati e lavoratori. In quella occasione è stato redatto un documento da presentare alla Regione Campania e al Governo centrale per sottolineare tutte le difficoltà che sta vivendo l'ex Irisbus a causa della mancata attuazione del piano di reindustrializzazione più volte annunciato.
L'impegno preso dal Governo qualche tempo fa è stato quello di trovare un partner privato che insieme a Finmeccanica dovrà garantire il giusto sostegno alla società per risolvere le problematiche finanziare che la attanagliano. A tal proposito il presidente dell'Ats Colella ha annunciato in maniera cauta questa importante notizia: "A Di Maio abbiamo chiesto tempo. Credo di poter dire che entro fine mese la vertenza possa imboccare la strada della risoluzione definitiva, visto che un imprenditore estero è in procinto di entrare a far parte della quota privata imprenditoriale in seno alla IIA".
Alcuni dei sindacalisti, durante, l'incontro invece hanno sottolineato la possibilità di inserire come partner da affiancare a Del Rosso la soietà Fs che sarebbe interessata a realizzare autobus da utilizzare per la sua azienda.
Insomma la situazione appare difficile con tanto di accusa da parte dei sindacati al Governo di aver dimenticato la vertenza, nonostante le tante promesse fatte qualche mese fa. 
Importante sarà la riunione del cda per questo pomeriggio sulle decisioni da intraprendere. "Decideremo con la testa e con molto meno cuore di questi anni - afferma Del Rosso - valutando anche l'impegno e tutti i soldi che ci abbiamo messo. Perché il cuore finora non ci ha portato bene"

Condividi: