CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Lavoro

Novolegno, mercoledì assemblea degli operai con le sigle sindacali

Novolegno, mercoledì assemblea degli operai con le sigle sindacali

La Novolegno taglia la seconda linea e i sindacati chiedono il Tfr per le quarantotto  unità lavorative in esubero. La riunione presso l’Unione degli Industriali di Avellino non ha avuto esito positivo, ma è servita ad aprire un nuovo tavolo di concertazione  tra le sigle sindacali provinciali e il gruppo Fantoni, a capo della Novolegno di Montefredane. I segretari di Fillea Cgil, Filca Cisl, Uila Uil ed Ugl hanno avuto conferme sul taglio della seconda linea produttiva, motivata da evidenti ragioni economiche, che vede la riduzione della capacità produttiva da 175 mila metri cubi di pannelli l’anno a soli 75mila. “Mercoledì ci sarà l’assemblea con i lavoratori per discutere dell’incontro con l’unione degli industriali e per rimpinguare il mandato dei sindacati a proseguire nella vertenza” afferma Mennato Magnolia, reggente Filca Cisl. “I vertici dell’azienda hanno dichiarato la loro disponibilità a discutere della questione, anche se in questo momento di forte crisi economica hanno intenzione di fermare le due linee di prodizione e andare avanti per commesse. Come sindacati, stiamo attuando un pressing per ottenere la cassa integrazione straordinaria, al termine delle tre settimane di utilizzo di quella ordinaria. È necessario che l’azienda garantisca una equa distribuzione del lavoro a tutti i dipendenti, attraverso il sistema di rotazione dei turni. Oltre a questo, la Filca Cisl si sta impegnando per attivare i corsi di formazione, previsti dalla legge, per mantenere in attivo tutti gli operai, come forma di integrazione al reddito”. L’utilizzo degli ammortizzatori sociali, dunque, l’obiettivo principale dei sindacati, che dopo l’assemblea di mercoledì, si fanno carico di chiedere un nuovo incontro con i vertici aziendali e prospettare un quadro operativo consono alle esigenze dei lavoratori. “Dopo l’assemblea riprenderemo i contatti con l’azienda e prenderemo delle decisioni.

Condividi: