CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Lavoro

Nusco - Niente intesa in Prefettura per i lavoratori dell'ex Almec

Nusco - Niente intesa in Prefettura per i lavoratori dell'ex Almec

Continua la battaglia di sindacati e lavoratori per quanto riguarda la vicenda dell'ex Almec di Nusco. L'incontro in Prefettura non ha sortito l'esito sperato: non si è riusciti a trovare un'intesa tra i vertici aziendali e gli operai che nei giorni scorsi hanno portato avanti una protesta davanti ai cancelli della fabbrica specializzata nella pressofusione dell'alluminio.
Si tratta di una fumata grigia perché se da un lato l'azienda si è detta disponibile a guardare ai lavoratori dell'ex Almec (oggi Sirpress) per eventuali nuove assunzioni che saranno operate nell'ambito di un percorso di crescita legato al contratto di sviluppo "Automotive future", dall'altro ha ribadito tuttavia la necessità di inserire anche figure giovani per garantire le competenze di cui la fabbrica necessità.
Per tale motivo è stata rigettata la richiesta dei sindacati di sottoscrivere un'intesa che vincolasse la Sirpress all'assunzione dei lavoratori dell'ex Almec, dal cui fallimento è nata l'attuale azienda Sirpress del gruppo Gruppioni.
L'attuale situazione dovrebbe portare a cento nuove assunzioni di cui una parte sarà destinata agli operai dell'ex Almec, ma non è ancora certo quanti lavoratori potrebbero essere assunti e con quali modalità.
Resta ancora aperta la partita della fabbrica, anche perché Gruppioni sta valutando se investire ulteriori risorse in Irpinia a causa dei presidi messi in atto dai lavoratori che a dire dei vertici sono riusciti a mettere in discussione l'accordo con un importante cliente.

Condividi: