CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Lavoro

Ospedale Moscati - In arrivo nuove 30 assunzioni, ma non bastano a coprire le carenze

Ospedale Moscati - In arrivo nuove 30 assunzioni, ma non bastano a coprire le carenze

L’Ospedale Moscati di Avellino si appresta ad assumere nuovo personale, così come annunciato dal manager Angelo Percopo. La situazione comincia, dunque, a sbloccarsi anche se come sottolineato dallo stesso Percopo, i tempi per far entrare in servizio un medico o qualsiasi altro operatore richiede tempi ancora troppo lunghi: si parla addirittura di 7 o 8 mesi dalla data di indizione del concorso.
“Sarebbe opportuno trovare un modo per ridurre i tempi perché tutte le strutture hanno bisogno di personale nel breve termine”, ha dichiarato Percopo.
Al Moscati si aspettano per il 2017 almeno 30 assunzioni, rimanendo in linea con la nuova azione della Regione che prevede quest’anno circa 2mila assunzioni in Campania in ambito sanitario.
In questo modo si cercherà di arginare le grosse difficoltà che il nosocomio avellinese è costretto a subire a causa della scarsità di personale che non permette di garantire in maniera adeguata tutte le prestazioni dei vari reparti.
In realtà ad Avellino servirebbero, tra personale sanitario e amministrativo, circa 1669 unità, ossia 200 in più rispetto a quelle in servizio in questo momento. Le criticità maggiori si registrano per il personale infermieristico e chirurgico.
Le 30 nuove assunzioni, dunque, aiuterebbero ma di sicuro non bastano. Bisognerà sopperire alle carenze con ulteriori operazioni nei prossimi anni. Intanto qualcosa comincia a muoversi e "se la Regione Campania uscirà definitivamente dal piano di rientro, ci saranno sicuramente prospettive incoraggianti  per avvicinarci alla dotazione ottimale", ha spiegato Percopo che ha già fatto sapere di voler incontrare le organizzazioni sindacali e organi interni per prendere insieme decisioni adeguate.

Condividi: