CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Politica

Ariano- Franza conferma le dimissioni: arriva il Commissario, si torna al voto

Ariano- Franza conferma le dimissioni: arriva il Commissario, si torna al voto

Arriva la conferma delle dimissioni: Enrico Franza,come annunciato 20 giorni orsono, non cambia idea. Ariano pertanto va al voto. Presenti alla conferenza stampa consiglieri e gli  assessori comunali Francesca D'Antuono, Massimiliano Alberico Grasso, Valentina Pietrola' con il vicesindaco Laura Cervinaro . Ad Ariano arriverà pertanto il Commissario Prefettizio e si andrà al voto in primavera in coincidenza con le regionali insieme ai comuni di Volturara, San Mango, Sorbo, Quindici, Andretta, Calitri, Castelfranci, Luogosano, Quadrelle, e Cervinara. 

"Le dimissioni sono una decisione definitiva e irrevocabile, impostami da un quadro politico frammentato, disomogeneo e senza prospettive di ricomposizione se non patti con alcuni consiglieri. Accordi che avrebbero riproposto schemi politici del passato e che hanno un solo nome: Inciucio. 
Mi è stato intimato di dimettermi per aprire a nuovi ragionamenti e vecchie logiche politiche. Non è nella mia indole, nella mia storia politica. L’ho dimostrato fin dal principio. Ringrazio gli assessori che mi hanno supportato, con i quali avrei voluto portare avanti un progetto di cambiamento superando divisioni, pregiudizi e risentimenti per garantire governabilità e onorare la volontà degli arianesi che chiedevano cambiamento.

Non è stato possibile farlo fino in fondo per le colpe di una politica miope che tutela gli interessi di parte. 

Le ultime vicende sono la testimonianza, la mancata approvazione del bilancio consolidato 2018 della scorsa amministrazione e l’astensione sulle variazioni di bilancio.

Faccio un passo indietro affinché la politica faccia un passo avanti verso gli arianesi e recuperi onorabilità e credibilità. Dopo aver annunciato le dimissioni ho scelto il silenzio che non si è piegato ad accordi e patti, tardivi,che avrebbero dovuto suggerire nell’arco della consiliatura.

Appare strumentale da parte di alcuni consiglieri di centrodestra ascrivermi la responsabilità di un mancato dialogo che invece ho sempre alimentato. 

Hanno provato a mistificare la realtà e sottacere la verità. L’incapacità dell’opposizione di formulare una proposta univoca di un centrodestra frammentato. Sono ancora qui ad attendere la conferenza stampa del centrodestra. Prima pensano a mozione di sfiducia, poi fanno un passo indietro per tentare accordicchi consentendo a qualcuno di restare in consiglio comunale. Gli arianesi avranno la possibilità di avere chiarezza del quadro politico.

 Oggi e'  chiaro, da oggi non sarò più il sindaco, ma con fermezza ho tentato di essere il sindaco degli arianesi.In questi mesi di commissariamento sarò' al fianco degli arianesi, preparandomi ad una campagna elettorale che mi auguro sia sana e democratica. 

La politica è l'albero naturale dove rinvenire risposte ai cittadini. Farò la mia parte per onorare la Storia di Ariano, non la mia posizione politica. Si riparte da qui , il cambiamento non termina qui".

Condividi: