CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Rubriche

110 province e il Buon Vivere, Avellino nelle ultime posizioni. Meno welfare e servizi, più tranquillità

110 province e il Buon Vivere, Avellino nelle ultime posizioni. Meno welfare e servizi, più tranquillità

La capitale del buon vivere, edizione 2016 e' Aosta.  La ricerca del Sole 24 Ore che mette a confronto le province italiane su un' ampia serie di indicatori, premia per la terza volta il capoluogo della Regione autonoma nell'indagine su benessere e vivibilità.

Il check della vivibilità sul territorio, evidenzia quest'anno , il valore della casa, il lavoro per i giovani, l'integrazione degli stranieri, l'offerta di welfare, la capacità di innovare, la partecipazione civile.
Economia,demografia e ordine pubblico sono le performance migliori per Aosta. ultima, come ne 1997 e 2005, Vibo Valentia.
Sul podio si confermano Milano e Trento, seguite da Belluno, Sondrio, Firenze, Bolzano, Bologna, Udine, Trieste, Siena, Ravenna, Roma,etc.
Tra le campane, Benevento all'86mo posto con + 13 rispetto al 2015, seguita da Avellino al 93.mo posto che perde 12 punti rispetto allo scorso anno, poi Salerno al 103mo posto con meno -11, Napoli al 107mo posto con -6, e ultima Caserta al108.mo posto senza variazioni sul 2015.
Per quota riguarda gli indicatori,  Avellino e'81ma su Redditi, Risparmi e consumi, 91ma su Affari, Lavoro e innovazione, 98ma su Servizi, Ambiente e Welfare, 65ma su Demografia,Famiglia e Integrazione, 43ma su Giustizia,Scurezza e Reati, 100ma su Cultura,Tempo Libero e Partecipazione.
Nella gara del BENESSERE, il capoluogo irpino e' nelle ultime posizioni (106) per assegno pensionistico, idem patrimonio immobiliare, 95mo sui consumi di beni durevoli.
Per quanto riguarda la categoria  Affari, lavoro e innovazione, Avellino e' posizionata all'80mo posto per I giovani senza posto,idem  sulla Sanità , al 45mo sull'indice ecosistema urbano,mentre e' nelle ultimissime posizioni per asili nido e le spese sociali pro capite e al 108mo posto per sale cinema, 82 perla Solidarietà. 
Meglio le posizioni sulla Giustizia, sicurezza e reati: al 32mo posto per i contenziosi civili, al 20mo per la microcriminalità, al 31mo per appartamenti svaligiati, al 70mo per auto rubate, al 14mo per rapine e al 70mo per imbrogli, truffe e frodi.

Condividi: