CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Rubriche

Sant'Angelo dei Lombardi - Riconoscimenti per i nuovi protagonisti dell'Irpinia che cambia

 Sant'Angelo dei Lombardi - Riconoscimenti per i nuovi protagonisti dell'Irpinia che cambia

Terza edizione del premio "Protagonisti d'Irpinia" promosso dal comune di Sant'Angelo dei Lombardi e conferma dell'intuizione di valorizzare e premiare i percorsi culturali, politici, imprenditoriali e artistici che danno lustro alla fervida terra d'Irpinia sempre di più proiettata nel mondo dell'innovazione, della ricerca e delle nuove strade imprenditoriali di successo. La presenza autorevole del viceministro alla famiglia e alla disabilità Vincenzo Zoccano, irpino d'origine e deputato impegnato a favore dei diversamente abili e rappresentante dell'Unione Ciechi e Ipovedenti, ha risaltato ancor di più l'edizione santangiolese che ha visto la partecipazione di un folto pubblico e di rappresentanti istituzionali. Nella cornice maestosa del Castello degli Imperiale, il sindaco Marco Marandino e il vicesindaco Vincenzo Gargano, insieme al sindaco di Montaguto Marcello Zecchino hanno premiato Zoccano per il suo impegno a " favore dei diversamente abili e per la politica coraggiosa e di innovazione evidenziata nel corso dell'impegno a  servizio delle persone e dell'attenzione reale alla quotidianità della vita" . Riconoscimento a Vito Pagnotta il creatore della linea artigianale della birra di Monteverde  Serro Croce, una linea vincente e di qualità nell'ampia gamma della produzione italiana. Pagnotta, premiato dal primo cittadino di Monteverde Francesco Ricciardi e dall'onorevole Generoso Maraia, dopo il successo della birra ci riprova con i jeans, rigorosamente green, senza spreco di acqua, senza lavaggi. Un jeans da lavoro fatto invecchiare in mezzo alla paglia e strofinati costantemente per farli consumare e dargli quel tocco contadino che fa la differenza. Premio al manager di origine frigentina Angelo Nudo ideatore del progetto vincente Carmasciando la linea di formaggi di alta qualità con latte unico, ottenuto da animali al pascolo, proprio come si usava ai tempi di Virgilio che cita espressamente la Valle d’Ansanto. L’atto ufficiale è il giugno 2015, la prima commercializzazione nel 2016. Intuizione vincente del giovane professionista affermato anche presso i Feudi San Gregorio, premiato dal Presidente degli Industriali irpini Pino Bruno e dal vice Prefetto Borrelli. Applausi convinti per l'esibizione di Carmine Ioanna, eclettico fisarmonicista nativo di Ponteromito, ormai da anni cittadino del mondo grazie alle tante collaborazioni in ambito jazz-world che lo hanno definito come musicista di spessore, ricercatore, alchemico e attento alla magia delle miscele di ingredienti sonori variegati. Premio consegnato dal consigliere comunale Michele Policano. 

Ancora un giovane premiato ma con alle spalle una consolidata attività decennale. Giuseppe Amoroso De Respinis artista e ingegnere ha ricevuto il riconoscimento dalla neo assessora Valeria Braccia per aver  ottenuto premi importanti con la partecipazione a numerosi eventi sul territorio italiano. Un curriculum di tutto rispetto quello di De Respinis  che riesce ad esprimere intensità e appartenenza con i suoi colori alle radici irpine e alla meraviglia della natura. E' stato poi Gianluca Antoniello neo assessore della giunta Marandino a premiare Giuseppe Rossi 25enne sceneggiatore e regista di Guardia Lombardi, noto in particolare per i cortometraggi Antiora (2010) premiato al Giffoni Film Festival, Vitriol (2011) e Limerence (2012). Per  la ricorrenza del trentennale del terremoto del 1980 in Irpinia ha girato nel 2010 il documentario 90 secondi. Rossi laureato presso l'Università La Sapienza di Roma ha già terminato il Master in Regia Cinematografica presso la Libera Università del Cinema di Roma. Nel corso della sua presentazione e' andato in proiezione il cortometraggio di fantascienza Blue Crystel. Applausi convinti per il giovane emergente regista, per gli effetti e i contenuti del cortometraggio, un lavoro durato circa due anni che ha visto la partecipazione di giovani interpreti  irpine presenti nella sala del Castello degli Imperiale.
Una serata all'insegna  della discussione contro il rifiuto e della nuova comprensione verso le eccellenze vere e della difesa dei diritti. La presenza di Zoccano con la sua dimensione umana capace di rieducare all’empatia contro l’individualismo sfrenato che quest’epoca sta vivendo e' stata apprezzata dalla folta partecipazione degli intervenuti . L'idea lanciata da Rosanna Repole ancora una volta e' stata vincente e di impatto e ancora una volta Sant'Angelo vince la sua sfida contro l'indifferenza... redazione cultura@ tusinatinitaly.it

  •  Sant'Angelo dei Lombardi - Riconoscimenti per i nuovi protagonisti dell'Irpinia che cambia
  •  Sant'Angelo dei Lombardi - Riconoscimenti per i nuovi protagonisti dell'Irpinia che cambia
  •  Sant'Angelo dei Lombardi - Riconoscimenti per i nuovi protagonisti dell'Irpinia che cambia
  •  Sant'Angelo dei Lombardi - Riconoscimenti per i nuovi protagonisti dell'Irpinia che cambia
  •  Sant'Angelo dei Lombardi - Riconoscimenti per i nuovi protagonisti dell'Irpinia che cambia
  •  Sant'Angelo dei Lombardi - Riconoscimenti per i nuovi protagonisti dell'Irpinia che cambia
  •  Sant'Angelo dei Lombardi - Riconoscimenti per i nuovi protagonisti dell'Irpinia che cambia
  •  Sant'Angelo dei Lombardi - Riconoscimenti per i nuovi protagonisti dell'Irpinia che cambia
  •  Sant'Angelo dei Lombardi - Riconoscimenti per i nuovi protagonisti dell'Irpinia che cambia
  •  Sant'Angelo dei Lombardi - Riconoscimenti per i nuovi protagonisti dell'Irpinia che cambia
  •  Sant'Angelo dei Lombardi - Riconoscimenti per i nuovi protagonisti dell'Irpinia che cambia
  •  Sant'Angelo dei Lombardi - Riconoscimenti per i nuovi protagonisti dell'Irpinia che cambia
Condividi: