CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Sport

I romagnoli espugnano il Partenio per 2 -1: il solito Avellino chiude il campionato

I romagnoli espugnano il Partenio per 2 -1: il solito Avellino chiude il campionato

Ultima partita di campionato per l'Avellino già salvo che incontrerà i romagnoli di Cesena già ai playoff ma che vogliono vincere per mantenere il sesto posto.
Ultimo atto anche per Attilio Tesser che è riuscito a dare la giusta serenità dopo l'esonero e la sostituzione con Marcolin. 
L'Avellino tra luci ed ombre, tra cavalcate impressionanti da far sognare i tifosi e pericolose sbandate con il rischio salvezza. Tesser questa sera  si augura una prestazione da lupi veri, anche per mettere da parte l'indegna sconfitta di Chiavari.
Biancoverdi comunque decimati con l'assenza dei portieri Frattali e Offredi, gli squalificati Chiosa e Paghera, gli infortunati Rea e Migliorini, e con gli acciacchi di Gavazzi, Bastien e D'Angelo.
Tra i pali l'esordio di Bianco con Pisano e Visconti sulle corsie e al centro la coppia Jidayi - Biraschi.Rientra dalla squalifica Arini con D'Attilio e Sbaffo e Insigne a lanciare la coppia Mokulu -Joao Silva.
Questa dovrebbe essere la formazione che scenderà  in campo per la serata d'addio a Tesser , ma anche per Insigne e Joao Silva entrambi in prestito.
In attesa delle formazioni ufficiali, anche Massimo Drago l'allenatore del Cesena dovrà fare i conti dei tanti diffidati che in caso di squalifica salterebbero i playoff. Non sono stati pertanto convocati Caldara e Lucchini e probabilmente non verranno rischiati, l'eclettico Ragusa, Gomis, Renzetti e Perico. Certa la presenza dell'ex Ciano al fianco di Garritano e Falco.
Partita  con il rischio pioggia e con la concomitanza con la semifinale scudetto della Sidigas Scandone.
Si prevedono pochi aficionados, ma son molti che si attendono una partita di carattere e dignitosa.
LE FORMAZIONI -

AVELLINO - Bianco,Pisano, Jidayi, Biraschi, Visconti, D'Attilio ( Nica), Arini, Sbaffo, Insigne ( all'80 Ventola), Mokulu ( al 72 Castaldo),Joao Siva. All. Attilio Tesser

A disposizione: Gioia, Nica, D'Angelo, Castaldo, Pucino, Dioum, Ventola


CESENA - Gomis, Rico, Capelli, Magnusson, Falasco, Sensi, Cascione, Valzania( al 55 Ragusa),  Ciano ( al 67 Fontanesi),Falco ( al 77 Garritano ),Djuric. All. Massimo Drago

A disposizione: Agliardi, Gasperi, Menegatti, Ragusa, Renzetti, Garritano, Improta, Succi, Fontanesi.

ARBITRO - La Penna di Roma

AMMONITI - al 34 Biraschi, al 43 Valzania, al 44 Arini, al 56 D'Attilio, al 79 Nica,

ESPULSI - al 66 PERICO,

R E T I  - 11 FALCO, al 13 ARINI, al 60 FALCO

P R I M O   T E M P O  -

Confermata la formazione dell'Avellino con ben dieci indisponibili con D'Attilio in campo dal primo minuto e gli acciaccati Castaldo e D'Angelo in panchina.
Il Cesena manda in campo i titolari Gomis, Ragusa, Renzetti , Perico che Drago poteva tenere a " riposo" in vista dei sicuri playoff e il rientro di  Cascione.
Temperatura umida e tifosi avellinesi che fanno sentire il loro calore per l'ultima di campionato.
Si inizia e dopo tre minuti gioco fermo per un infortunio a Magnusson  che si sottopone alle cure dei sanitari.
Primi sette minuti dell'incontro e squadre attendiste.
Più manovriero il Cesena, Avellino che si affida a lanci lunghi. 
Improvvisamente su azione di Sensi, passaggio a FALCO che dal limite dell'area infila Bianco poco reattivo. AVELLINO 0 - CESENA 1
Risponde l'Avellino con L'EUROGOL di ARINI che dal calcio d'angolo battuto sulla sinistra infila con un tiro al volo Gomis all'incrocio dei pali . AVELLINO 1 - CESENA 1
Pronta la reazione dei lupi che hanno pareggiato la rete di Falco con una percussione di Insigne.
Al 15 e' Bianco a mettersi in evidenza con una pronta respinta su tiro del Cesena dal limite.
Al 16 sempre Insigne per Sbaffo che si incunea nell'area romagnola e crossa un tiro che Magnusson manda in angolo anticipando Mokulu.
Partita equilibrata nei primi 25 minuti di gioco: duelli a centrocampo e difese sempre impegnate. 
Al 29.mo azione Sbaffo - Mokulu e fallo all'ingresso dell'area di Capelli: punizione di Insigne che supera la traversa.
Al 32 colpo di testa del gigante Djuric che sorvola di poco la traversa difesa da Bianco.
Al 34.mo su incursione di Cascione intervento ritenuto falloso di Biraschi che viene ammonito.
Al 38 Cesena pericoloso ancora con Djuric che su calcio d'angolo battuto da Ciano, di testa invia al lato di poco.
Al 41.mo punizione battuta dal Cesena da oltr 30 metri. Il tiro di Magnusson sfila di poco alla destra del palo di Bianco.
Al 43.mo ammonito Valzania per gioco falloso.
Un minuto dopo al 44 ammonito Arini per intervento falloso su Valzania.
Al 45 e' Jidayi a salvare l'Avellino intervenendo sul solito Djuric che stava per battere a rete.
Due minuti di recupero senza sussulti. La Penna manda le squadre negli spogliatoi.
Primo tempo con l'Avellino che e' riuscito a contenere il Cesena con una prestazione di carattere.


S E C O N D O   T E M P O  - 

Squadre che sono all'ingresso dello spogliatoio: l'arbitro La Penna attende il segnale della contemporaneità dal delegato della Lega.
Squadre pronte, non ci sono cambi e inizia la seconda parte.
Si mette in mostra nella sua prima partita da titolare D'Attilio  che interpreta alla lettera le indicazioni di Tesser.
Al 50 occasione per l'Avellino con un tiro deviato casualmente da MOKULU che passa di un nulla alla sinistra di Gomis.
Al 55.mo primo cambio nel Cesena,  entra Ragusa esce Valzania.
Al 56 ammonito D'Attilio.
Al 59 Ragusa arriva con un pizzico di ritardo su cross invitante di Ciano.
Il Cesena al 60 su una bella iniziativa di PERICO, cross al centro, arriva FALCO e gonfia la rete di Bianco. AVELLINO 1 - CESENA 2
L'ingresso di Ragusa ha dato maggiore consapevolezza all'attacco del Cesena.
Al 64.mo punizione dal limite per i lupi, il tiro di Visconti non impensierisce Gomis.
Al 67 su calcio d'angolo battuto da Ciano, intervento dell'arbitro che ferma il gioco agitando il cartellino rosso a PERICO per fallo di reazione su SBAFFO.
Cesena in dieci uomini e Drago manda in campo Fontanesi al posto di Ciano.
Avellino che tenta di pareggiare con Joao Silva e Insigne: le conclusioni vengono ben bloccate da Gomis.
Al 72 Tesser manda in campo CASTALDO al posto di  Mokulu.
Ultimi 15 minuti e RAGUSA mette il turbo sulla destra con un tiro che passa di pochissimo dal palo di Bianco vanamente in tuffo.
Al 76 entra Nica ed esce D'Attilio.
 Un minuto dopo Drago manda in campo Garritano al posto di Falco.
Al 79 ammonito Nica per fallo su Garritano. Quarta ammonizione per i lupi.
All'80 fa il suo esordio nel campionato il giovane VENTOLA  che rileva Insigne.
All'83.mo ancora Ragusa con un tiro deviato che mette i brividi a Bianco.
Avellino che si lancia in attacco: mancano 5 minuti più recupero al termine.
All'87.mo l'inconcludente Joao Silva sbaglia una facile situazione per poter pareggiare, impattando male l'invitante passaggio al centro dell'area.
Termina il tempo regolamentare: quattro i minuti di recupero concessi da La Penna.
Cesena che controlla agevolmente lo sterile attacco dei lupi che non riescono a pungere Gomis.
Il triplice fischio di La Penna chiude l'incontro.
Finisce la stagione dell'Avellino che si è battuto fino a quando il Cesena ha innestato la sua migliore qualità.
 Ultima partita per ATTILIO TESSER sulla panchina dei lupi .
Si attendono ora le scelte della società per un campionato in linea con le aspettative dei tifosi.

Condividi: